Commenta

Cremo, per la prima di mister Scienza arriva il Lumezzane

CREMONESE

Si chiude una settimana turbolenta e si torna a parlar di calcio. Dopo il deludente pareggio di Carpi e il conseguente esonero di Brevi, la Cremonese inizia il suo nuovo campionato sotto la guida tecnica di Beppe Scienza. Un allenatore di buone speranze, con tanta fame di vittorie e voglia di stupire dopo la sfortunata avventura dello scorso anno terminata anzi tempo sulla panchina del Brescia in B. I grigiorossi ripartono dalla sfida casalinga di domenica contro il Lumezzane (diretta-Twitter su Cremonaoggi.it), una squadra ricca di giovani e tipica della categoria, con buone individualità e tanto agonismo.

Si riparte con un gap considerevole dalla capolista Lecce, in formato rullo compressore del campionato, ma anche con una ventata d’entusiasmo che solo il cambio di allenatore è riuscito a portare in settimana. Insomma, la strada è in salita ma i giochi, a trenta giornate della fine, sono ancora apertissimi. E allora come ha detto in conferenza Scienza alla vigilia: “Giochiamocela”.

Ovviamente ruota molta curiosità attorno ai papabili undici che sceglierà il tecnico piemontese per la sfida dello Zini. Quale sarà la Scienza della Cremo per spegnere il Lume? Probabile il ritorno al 4-4-2, con Buchel adattato sulla corsia sinistra di centrocampo, dove peraltro ha già mostrato di cavarsela egregiamente la scorsa settimana. Nel cuore della mediana ci saranno i muscoli di Fietta e la qualità di Previtali, mentre a destra resta favorito per una maglia da titolare Carlini su Martinez. In difesa non sembrano esserci molti dubbi: confermata la coppia centrale Moi-Cremonesi, con Armenise e Cangi come terzini. Il peso dell’attacco sarà invece sulle spalle di Marotta e Le Noci, che dopo un inizio di stagione un po’ altalenante sono chiamati ad una prestazione di maggior sostanza. Da segnalare infine tra le file dei valgobbini la presenza dell’ex Amadou Samb, per lui lo scorso anno una decina di presenze a Cremona senza lasciar traccia, che guiderà l’attacco ospite assieme all’esperto Torri.

Probabile formazione (4-4-2): Alfonso; Cangi, Cremonesi, Moi, Armenise; Carlini, Fietta, Previtali, Buchel; Le Noci, Marotta. All.: Scienza.

Matteo Zanibelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti