2 Commenti

Furto al Santuario, via ori dalla statua della Madonna

caravaggio-evi

Furto sacrilego al Santuario di Caravaggio. Dalla statua della Madonna e di Giannetta (la giovane a cui apparve la Vergine), simulacro dell’Apparizione, sono stati asportati diversi gioielli di valore ingente. Ancora non è stato possibile quantificare l’entità del furto ma si parla di un valore di alcune decine di migliaia di euro. Il ladro sicuramente ha asportato dalla statua della Madonna un collier prezioso, orecchini e un anello di oro giallo con pietre. Dalla statua di Giannetta è sparita una catena d’oro e una fede d’oro. Il furto è avvenuto venerdì pomeriggio. Il ladro si è nascosto in un confessionale al momento della chiusura di mezzogiorno, sgattaiolando fuori quando in giro non c’era più nessuno.  A compiere il furto sacrilego sarebbe stato un solo uomo ripreso dalle telecamere. Le prime immagini registrate segnalano l’uomo nella basilica intorno alle 12,15. Nelle immagini si vedrebbe l’uomo – di età tra i 50 e i 60 anni-  scendere le due scalinate marmoree, nel complesso dell’altare, arrivare nella piazzetta, spostare il vetro a protezione delle due statue, penetrando poi nell’interno della rappresentazione dell’Apparizione. Purtroppo, per cause in via di accertamento, l’allarme di cui è dotata la basilica in collegamento con un istituto di vigilanza, non è scattato. Il ladro poi se ne sarebbe andato indisturbato, dopo l’apertura pomeridiana della basilica.

Ad insospettirsi, intorno alle 16,30, è stato il parroco don Antonio Aresi che si era recato di fronte al Sacro Speco per la recita del rosario. Don Aresi ha notato la corona della Madonna leggermente spostata. Ha guardato meglio ed ha visto che mancavano altri gioielli dalle due statue. Per un poco ha sperato fossero stati rimossi per la pulitura, poi non trovando alcuna conferma, ha chiamato i carabinieri. I militari hanno visionato più volte le immagini delle telecamere. Si vedrebbe distintamente l’uomo che rimuove il vetro, poi però, una volta dentro lo Speco non è stato più possibile riprendere l’uomo perchè al di fuori del raggio d’azione delle telecamere.

Ieri in diverse chiese cittadine, i parroci ne hanno dato notizia durante le messe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Zampirone

    Un furto “della Madonna”…

    • ernesto

      Leggendo il Vs articolo ho l’impressione che il ladro fosse al corrente del precario funzionamento dell’ impianto di sicurezza e della video sorveglianza.
      Rimane il grave gesto sacrilego….speriamo si riavveda e restituisca il maltolto.