Commenta

Legge di stabilità, sindacati di Polizia pronti alla battaglia

sindacato-polizia

I sindacati di polizia Sap e Siulp tornano a far sentire la propria voce con toni critici sulla legge di stabilità del Governo che rischia di penalizzare ulteriormente il settore della sicurezza con gli ennesimi pesanti tagli. Tra le questioni, un ulteriore anno di blocco dei contratti. “La situazione è davvero difficile – si legge nella comunicazione delle segreterie provinciali di Cremona – Per impedire l’ennesima mortificazione della categoria sarà necessario, in assenza di adeguate rassicurazioni del governo, prepararsi ad iniziative forti sia a livello locale che a livello nazionale. Il SIULP ed il SAP, insieme alle altre organizzazioni firmatarie del comunicato, sono pronti alla ‘battaglia’ per difendere i diritti dei colleghi e non si tireranno indietro forti della serietà che da sempre li contraddistingue e che ne ha caratterizzato il passato, consentendo le conquiste sindacali realizzate negli ultimi anni. In questo difficile momento per il paese e per la categoria occorre serrare le fila ed evitare le derive populistiche che nulla portano ne mai porteranno a vantaggio dei colleghi. Invitiamo tutti i colleghi ad una profonda riflessione e ad unire le forze indirizzando le proprie energie verso un sano, fermo e costruttivo confronto con la ‘politica’ e non nelle guerre dei ‘poveri’ tanto amate da chi siede nei tavoli del potere. Queste organizzazioni sindacali in questo difficilissimo periodo, non cadranno nel tranello delle sterili contrapposizioni strumentali fra colleghi, ritenendole un ‘vecchio’ sistema di propaganda sindacale, caratteristiche di un ventennio passato, che speravamo di aver superato: il sindacato in questa epoca in cui le decisioni vengono calate dall’alto con estrema ‘violenza attuativa’ dovrà mostrarsi come interlocutore serio e risoluto ma nel contempo anche ‘consapevole ammortizzatore sociale’ e non ulteriore capziosa ragione di divisione fra appartenenti allo stesso corpo”. Nel prossimo mese di novembre il SIULP ed il SAP illustreranno in maniera dettagliata alcune importanti iniziative a livello locale.

IL COMUNICATO NAZIONALE

In relazione alle anticipazioni apparse, nella giornata odierna, sugli organi di stampa da cui si apprende che l’emananda legge di stabilità finanziaria conterrebbe un ulteriore anno di blocco dei contratti prevedendo, per i lavoratori della sicurezza, difesa e soccorso pubblico, ben 5 anni di complessiva compressione della dinamica retributiva rispetto ai quattro previsti per la restante parte del Pubblico Impiego, oltre alla soppressione della indennità di vacanza contrattuale; le sottoscritte organizzazioni sindacali e rappresentanze militari a nome della quasi totalità degli addetti al comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, esprimono tutto il loro sconcerto per quello che appare un vero e proprio tradimento del Governo che ancora una volta dimostra una evidente mancanza di volontà di rispettare le delicate funzioni e la specificità della categoria e del sistema sicurezza, difesa e soccorso pubblico, in una fase particolarmente delicata di involuzione economica e sociale come quella in atto nel Paese.

Appare oggi in tutta la sua evidenza che il governo si ripropone di sottrarre ulteriori risorse ad un vitale settore come quello di questi comparti, ma stupisce, tuttavia, la mancanza di correttezza e di rispetto di quelle regole, normativamente codificate, che impongono la preventiva consultazione delle rappresentanze e dei sindacati.

Così, ai sacrifici personali delle donne e degli uomini in uniforme che, anticipando spesso di tasca propria le risorse necessarie a combattere la criminalità, arrestare mafiosi e camorristi, soccorrere i cittadini e difendere la nazione, continuano a servire il paese, l’esecutivo risponde oggi con un ennesimo taglio e con ulteriori maltrattamenti.

Se questi sono, nel merito e soprattutto nel metodo, gli intendimenti del governo, sarà inevitabile la mobilitazione della categoria.

POLIZIA DI STATO
SIULP, SAP, UGL POLIZIA DI STATO, CONSAP

(seguono altre sigle)

POLIZIA PENITENZIARIA
SAPPE FNS-CISL UGL PENITENZIARIA
CORPO FORESTALE DELLO STATO
SAPAF UGL FORESTALE FE.SI.FO FNS-CISL
COCER GUARDIA DI FINANZA
COCER CARABINIERI
COCER ESERCITO
COCER MARINA
COCER AERONAUTICA
VIGILI DEL FUOCO –F.N.S. CISL CO.NA.PO U.G.L. VV.F

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti