6 Commenti

Acqua ai privati, 'parlano' le statue: protesta con flash mob notturno E il Pd aderisce alla manifestazione di lunedì sotto il Comune

pubblicaacqua_e

Contro l’ingresso dei privati nella gestione dell’acqua, dopo la decisione del Consiglio di amministrazione dell’Ato, qualcuno ha deciso di far ‘parlare’ anche le statue. Le polemiche non si placano. Ieri il duro intervento delle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani (“referendum calpestati”) con un appello a sindaci e consiglieri di tutto il territorio affinché questa ‘privatizzazione’ venga scongiurata (leggi l’articolo).

LUNEDI’ IL CONSIGLIO COMUNALE E LA MANIFESTAZIONE, INTANTO FLASH MOB NOTTURNO

Lunedì ci sarà il Consiglio comunale in cui verrà discusso un ordine del giorno delle opposizioni che impegna il sindaco a motivare il voto favorevole espresso dall’assessore Francesco Bordi, l’11 ottobre, nel Cda. In concomitanza (alle 18) una manifestazione di protesta (“in seguito al voltafaccia del Comune di Cremona con il voto favorevole dell’assessore Bordi”) è stata organizzata dal Comitato per l’acqua pubblica fuori da Palazzo comunale. Gli inviti a partecipare al presidio continuano sul web e tramite volantini. E qualcuno, come accennato, nel corso degli ultimi giorni ha anche cominciato ad appoggiare cartelli, nelle ore notturne, su fontane e statue della città. Le foto stanno circolando sui social network. “Acqua privata, sinfonia stonata”, ‘dice’ Stradivari nell’omonima piazza. “Ghet sentit? I privatizza l’acqua!”, ‘afferma’ invece uno dei leoni del Duomo. “Eh cat!? Robe de mat!”, ‘risponde’ l’altro. “Le nostre vite valgono più dei loro profitti!”, “Liscia o gasata non può essere privatizzata”, si legge poi su diverse fontanelle, come al Migliaro, o alla fonte Persico.

AGGIORNAMENTO IL PARTITO DEMOCRATICO ADERISCE ALLA PROTESTA DI LUNEDI’

Ora anche il Partito democratico aderisce ufficialmente alla manifestazione di protesta di lunedì. “Il colpo di mano con cui il Cda dell’Aato ha approvato un Piano d’Ambito che cancella la volontà popolare e contraddice la decisione già presa da 103 sindaci della provincia – si legge in una nota della segreteria cittadina – è un atto gravemente lesivo delle regole democratiche e del risultato referendario”. “Di questo Piano che rende effettiva la privatizzazione dell’acqua – va avanti l’intervento – dovranno rispondere il Sindaco Perri e l’assessore Bordi lunedì in consiglio comunale, durante il quale un o.d.g. delle opposizioni chiederà conto dei diversi voltafaccia sull’argomento dei suddetti amministratori.
 Per questi motivi il Partito democratico aderisce alla manifestazione indetta dal Comitato per l’acqua pubblica, lunedì alle ore 18 nel Cortile Federico II e auspica la partecipazione dei cremonesi per chiedere la cancellazione di una decisione antidemocratica e dagli effetti gravemente negativi per tutti i cittadini”.

Michele Ferro


LE FOTO DEL FLASH MOB

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • cavalca l’onda

    ma dai, il PD dopo aver sempre un po’ tentennato e dato risposte a metà ora capisce che sarà una grande manifestazione e quindi aderisce? gli daremo il premio come migliori surfisti x cavalcare l’onda. Anche in occasione dei referendum avvenne lo stesso. Questa è opposizione d’opportunità, altro che disinteressata.

    • acqua

      Quel partito non avrebbe mai organizzato di sua iniziativa una manifestazione così “sovversiva”, per fortuna che ci han pensato le persone del comitato acqua pubblica. OLE’

      • Buonsenso

        Ma parliamo dello stesso PD favorevole al TAV?
        Lo stesso PD favorevole agli inceneritori ?
        Lo stesso PD che ha votato a favore per l’intitolazione di una stradina di Cremona ad un noto rastrellatore fascista ?

        • ellea

          ogni momento va bene per cercare di imbonire i cittadini,… quando serve per i voti… ma chi vuole votare ancora tutti quei partiti (in comune accordo) che ora vogliono indire le elezioni il 13 aprile 2013 anziché il 6 aprile per poter distribuire circa 300 milioni di vitalizi… che poi poi seguiranno gli aummenti onorevoli mentre cercano di dare ai cittadini pensioni in discesa!
          Persone che prendono 480 euro hanno ricevuto richieste di circa 2.600 euro in quanto non dovuti!!!!

    • A.F.

      Dicesi paraculismo: dove amministrano votano a favore dell’acqua privata; dove sono all’opposizione si dicono contro.

  • elettrice

    Il popolino non è così bue come credono, e la matita nei seggi ce l’abbiamo sempre in mano noi!