Commenta

Pirellone, il giorno della verità La maratona di Formigoni su Twitter: "I consiglieri Pdl si dimetteranno"

formigoni-twitter

E’ lo stesso Formigoni ad annunciarlo su Twitter. Inventandosi l’hashtag (parola chiave) #consiglioultimaseduta, ha cominciato sul web la maratona di quello che dovrebbe essere l’ultimo giorno del suo Consiglio regionale. “Alle ore 10 inizio della seduta n° 75 del Consiglio regionale lombardo, convocato in seduta diurna”, ha scritto Formigoni su Twitter intorno alle 7. Poi ancora, “All’ordine del giorno i progetti di legge 84 e 142 sulle norme per l’elezione del Consiglio e del presidente della Regione” e infine il messaggio che delinea la sua linea “Patti chiari: si approva la nuova legge e poi si scioglie il Consiglio. I consiglieri del Pdl confermano le proprie dimissioni”.
Alle 10, dunque, tutti in aula per approvare la nuova legge elettorale e poi sciogliere il Consiglio. Da questo punto di vista, sicurezza viene ostentata da Formigoni: le dimissioni dei 28 consiglieri del Pdl, consegnate però solo al capogruppo Valentini, non sono carta straccia. Verranno formalizzate stamattina e, sommate a quelle dell’opposizione, garantiranno ampiamente la soglia dei 41 dimissionari, la maggioranza più uno dell’assemblea.
Ma la situazione è più complicata di quello che il Celeste vuol far credere, soprattutto all’interno del suo stesso partito. I consiglieri del Pdl si sono riuniti nella serata di giovedì nella sede di viale Monza per un incontro convocato dal coordinatore regionale Mario Mantovani. I ciellini, a cominciare dal capogruppo Valentini, hanno disertato la riunione e i partecipanti hanno comunque deciso di confermare le dimissioni.
Ed è tensione anche con il Carroccio. Al dibattito sull’annunciata riforma elettorale, la Lega ha allegato una ventina di emendamenti e solo stamani si capirà se i lumbard vireranno verso l’aperto ostruzionismo. Comunque sia, l’ufficio protocollo del Consiglio, dove le dimissioni vanno consegnate, resterà aperto “in via eccezionale” fino alle 21. Per dare più tempo ai dubbiosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 


© Riproduzione riservata
Commenti