2 Commenti

Massacra carabiniere, 26enne di Cingia condannato a due anni

tribu

Due anni e due mesi. Questa la condanna per Adam Galli, 26enne residente a Cingia de’ Botti, accusato di violenza, resistenza, aggressione a pubblico ufficiale e danneggiamenti. Ieri il giovane ha letteralmente devastato l’ufficio dei servizi sociali di Casalmaggiore e massacrato di botte il maresciallo dei carabinieri che era intervenuto per calmarlo. Al militare i medici hanno riscontrato la frattura del perone e un serio trauma cranico. Galli, che alle spalle ha precedenti per aggressione, pretendeva di vedere il figlio, affidato alla sua ex moglie, in passato vittima di percosse da parte del marito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • PENA MODELLO
    Se l’Inviato on line di Roberto Bettinelli dà la sentenza esatta, il tipo che ha fratturato il perone e procurato un trauma cranico, due mesi di cure, al Carabiniere di Cingia de’ Botti, si farà due anni e due mesi senza condizionale, visti i precedenti.
    Per meritare dieci anni cosa doveva fare, ucciderlo?

    Cremona 01 11 2012 ww.flaminiocozzaglio.info

    • Basta Violenza

      Una tragica situazione che ha come epilogo una condanna soft per questo ragazzo!
      Non voglio ridire nulla sulla sentenza emanata dal giudice,ma sicuramente 2 anni e 2 mesi sono,a mio parere,poca cosa…
      Mi metto nei panni dell’ex moglie del bambino,perchè una persona così è potenzialmente pericolosa per loro.Allora mi domando: “al momento che lui uscirà di lì,ancora più arrabbiato,suppongo,ci saranno protezone sia per gli assistenti sociali,che per la ex moglie e il piccolo?”
      Una domanda più che leggittima,dato che è stato capace di fare ciò in preda a una radicata follia!
      Mi auguro con tutto il cuore che questa storia possa finire con questa condanna e non si ripeta più una cosa così drammatica.
      Confido nella giustizia e nie suoi esecutori.
      Saluti

      Basta Violenza