Un commento

A gennaio Cremona perde anche il laboratorio di analisi Arpa Tutti i campioni inviati a Brescia Il Pd interroga il sindaco

analisi

La razionalizzazione delle risorse tocca anche l’Arpa. Dall’11 gennaio 2013 Cremona (come Mantova) perderà il suo laboratorio di analisi. Rimarrà solo la sede di Brescia dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, dove si concentreranno le analisi cremonesi. “Brescia diventerà un settore nevralgico per Arpa Lombardia”, erano state le parole pronunciate dal direttore dell’Arpa di Brescia Giulio Sesana a settembre 2011, prima di avviare il piano di dismissione delle sedi di Cremona e mantova e di riorganizzazione di quella bresciana con l’incremento di tecnici (da 20 a 60).
Il sindaco Perri nei giorni scorsi ha incontrato una delegazione dei lavoratori del laboratorio per trattare la “questione personale” per il quale si prevederebbero procedure di mobilità volontaria incentivata ed eventuale completamento con posti vacanti nel settore laboratori al gennaio 2015. Ora, a due mesi dal termine, la questione approda sul tavolo di sindaco e Giunta. L’interrogazione è a firma delle consigliere democratiche Alessia Manfredini, Maura e Caterina Ruggeri. “Con un’interrogazione – scrivono – chiediamo al Sindaco Perri di chiedere informazioni presso il Dipartimento Arpa Lombardia circa l’operazione di smantellamento della sede laboratoristica di Cremona, anche alla luce dei nuovi riassetti territoriali previsti per le nuove province. Il progetto avviato da Arpa nel 2011, che prevede di concentrare le analisi in soli due laboratori in Lombardia (Brescia e Milano) potrebbe incidere sul sistema di controllo e di vigilanza del nostro territorio sia in termini economici e di tempistica in merito ai risultati dei campioni analizzati. Per questo il Pd chiede al Sindaco, che è anche responsabile della salute pubblica, una serie di chiarimenti”.
Testo interrogazione

Premesso  che
l’’Arpa Lombardia, al fine di razionalizzare e potenziare la rete laboratoristica in Lombardia dal 2011 ha deciso di realizzare un progetto denominato “Riorganizzazione della rete laboratoristica 2011 – 2015”  che prevede di concentrare in sole due sedi laboratoristiche (Brescia e Milano) tutte le analisi del dipartimenti provinciali esistenti;

il nuovo assetto prevederebbe: l’accentramento di attività e risorse in 2 strutture “operative”; per il personale si prevedono procedure di mobilità volontaria incentivata ed eventuale completamento con posti vacanti nel settore laboratori al 1/1/2015

considerato che
– dall’11 gennaio 2013 chiuderà la sede del laboratorio di Cremona e tutti i campioni saranno spediti presso il centro di Brescia in un ottica contraria alle strategie regionali di riduzione della spesa (ogni campione inviato costa mediamente 160 euro per imballaggio e trasporto) con un impatto significativo anche in termini di inquinamento dell’aria legato al trasporto su gomma
-ogni campione inviato corre il rischio di essere invalidato per problematiche insorgenti durante il conferimento e il trasporto

rilevato che
Inoltre che la tempistica di risposta sull’esame dei campioni potrebbe seguire un percorso meno immediato e tempestivo e avere ripercussioni sul sistema di controlli e di vigilanza del nostro territorio

Condividendo le preoccupazioni più volte espresse dai sindacati dei lavoratori sugli effetti che tale decisione determina e le incertezze oltre agli interrogativi lasciati ancora aperti

Visto che nella giornata del 29 ottobre il Comune di Cremona ha incontrato una delegazione di lavoratori del laboratorio

s’interroga il Sindaco, nonché responsabile della salute pubblica, per conoscere

-l’esito  dell’incontro
-quali misure intende attuare presso il Dipartimento Arpa Lombardia
-quali cambiamenti ci saranno per il sistema di vigilanza e controllo della nostra città
-se non intende manifestare il proprio interessamento  al nuovo Presidente di Arpa in occasione della sua visita al Dipartimento di Cremona prevista per metà novembre.

Alessia Manfredini, Maura Ruggeri, Caterina Ruggeri
Membri del Pd commissione ambiente

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MARIO

    Vuoi vedere che sarà anche meglio, magari meno sotto tiro……….?