Commenta

E' morto il generale Amos Spiazzi, coinvolto in inchieste sulla destra eversiva Fu ufficiale alla Col di Lana

generale-col-di-lana

E’ morto a Verona il generale Amos Spiazzi, 78 anni. Il nome di Spiazzi era diventato noto, in particolare, agli inizi degli anni Settanta in occasione delle inchieste sugli ambienti legati all’estrema destra eversiva, in particolare al cosiddetto «Golpe Borghese». Per questa vicenda, l’allora tenente colonnello venne arrestato. Fu assolto in appello e poi in cassazione nel 1986. Ogni volta che si parlava di eversione di destra, Spiazzi veniva coinvolto. Fu anche giovane ufficiale all’XI Reggimento artiglieri da campo della Caserma Col di Lana di Cremona. Venne coinvolto anche nell’inchiesta sulla Rosa dei Venti, cellula veneta di destra. In questa inchiesta vi fu anche una parte cremonese: infatti a Piadena si tenne una riunione della “Rosa dei Venti” alla presenza del generale Nardella e il colonnello Dominioni. Il tema della riunione era quella di far circolare nelle caserme materiale con idee di destra per combattere “l’infiltrazione rossa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti