3 Commenti

Arrestata ex barista incensurata Spacciava eroina al Cambonino Prendeva prenotazioni al telefono

carabinieri

Prendeva le prenotazioni di eroina al telefono e poi con la sua auto procedeva alle consegne. Così sabato mattina alle 10, in piazza dell’Agricoltura al Cambonino,  quando una ex barista di 52 anni, S.L.G., è arrivata con la sua macchina ed ha consegnato la dose di eroina prenotata da un ventisettenne di Castelverde, sono intervenuti i carabinieri che hanno bloccato lei e l’acquirente. Tra le mani la donna aveva ancora la banconota da 20 euro avuta per la dose di eroina appena ceduta. Da tempo i carabinieri seguivano le mosse della donna e la trappola è scattata proprio mentre si consumava il reato con il passaggio droga-denaro.
Partita una perquisizione a casa della ex barista. I militari dell’Arma hanno trovato altre dosi già pronte per lo spaccio distribuite in diverse zone della sua casa: in un cestino da lavoro, in una bambola, in un armadio e un bilancino elettronico di precisione infilato in un moonboot.
Da diversi mesi la donna aveva avviato la sua attività di spaccio e il Cambonino era diventata la sua principale piazza di smercio, anche perchè diversi acquirenti di eroina arrivavano dai paesi della cintura e quindi la zona era considerata ideale da raggiungere e particolarmente tranquilla.
La donna è agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima. Fino a qualche tempo fa gestiva un bar in città che poi aveva dovuto chiudere per difficoltà economiche. Non ha precedenti penali anche se il suo esercizio pubblico era già stato oggetto di attenzione da parte dei carabinieri per alcune frequentazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roby27

    se la legge è uguale per tutti(dubito!)dovrà essere rilasciata come è stato rilasciato il marocchino che spacciava droga davanti alle scuole di via palestro.che è ancora piu grave!…..o forse no..

  • roby27

    è sottinteso che io avrei tenuto in gattabuia entrambi!

  • Pinco pallo

    Chi sei per dire cosa è più grave…chi vende droga vende morte e distruzione per le famiglie per me è grave sia che si faccia d’avanti a una scuola sia che si fa in qualsiasi altro luogo…