Commenta

Ex Ospedale nel degrado, rischio caduta calcinacci "Il Comune cosa fa?"

radaelli

A sinistra, il canale distrutto in via Radaelli, a destra la situazione in via Foppone

Situazione precaria e pericolosa in via Radaelli. Matteo Tomasoni dell’Unione Consumatori ha segnalato con tanto di foto alla redazione di Cremonaoggi lo stato del canale, distrutto e pericolante, e la possibilità che dall’alto, dal fabbricato di proprietà del Comune (Vecchio ospedale), cadano pezzi di cornicione, di canale o addirittura coppi. “L’amministrazione comunale – dice Tomasoni – comunica che è prevista la redazione di un progetto stralcio per il rifacimento delle coperture della porzione di edificio prospiciente la via Radaelli. Nel frattempo è stata posizionata una transennatura. Come si può notare, la protezione non garantisce affatto l’incolumità da eventuali distacchi del canale di gronda e dalla caduta di altri frammenti. A vantaggio della sicurezza mi permetto di dare un piccolo contributo: fissare a parete un parapetto protettivo”.
Situazione simile in via Foppone 2, un altro fabbricato comunale (sempre ex Ospedale) a rischio per la caduta di calcinacci. “Ci viene risposto – continua Tomasoni – che si stanno attuando le procedure burocratiche amministrative, per poter procedere, all’esecuzione dell’intervento di rimozione delle parti in distacco. Vista la situazione critica (peggiorata negli anni), sollecito cortesemente la transennatura del marciapiede. In attesa delle varie procedure, suggerisco di intervenire (poca spesa) con un cestello, a togliere le parti di intonaco in distacco Mi auguro che l’amministrazione comunale presti la dovuta attenzione alla situazione. E anche ai miei consigli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti