Un commento

Lombardia più semplice, Comune premiato sulle pratiche edilizie

malvezzi-regione

Comune di Cremona premiato a Milano, a Palazzo Pirelli, dall’assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia Giovanni Bozzetti che ha consegnato al vice sindaco Carlo Malvezzi e all’assessore all’Innovazione Amministrativa e Sviluppo Informatico Maria Vittoria Ceraso il riconoscimento ‘Lombardia più semplice. Cremona è infatti tra le 15 amministrazioni lombarde che, grazie al bando, hanno realizzato progetti di sburocratizzazione, facilitazione degli accessi, semplificazione delle pratiche attraverso l’uso delle reti informatiche. Al Comune di Cremona è stato attribuito un riconoscimento pari a 10mila euro per il progetto riguardante la dematerializzazione delle pratiche edilizie.

“Il premio dato dalla Regione – dichiarano all’unisono il vice sindaco Carlo Malvezzi e l’assessore Maria Vittoria Ceraso – è il riconoscimento dell’opera di semplificazione amministrativa e soprattutto di dematerializzazione delle procedure edilizie. Il Comune di Cremona può vantarsi inoltre di essere stata la prima amministrazione in Italia ad avere digitalizzato la procedura più complessa, il permesso di costruire, che va ad aggiungersi ad altre procedure online attivate già da tempo: DIA, SCIA, CIA asseverata e CIA, ed entro il 15 gennaio 2013 l’intera operazione di concluderà con l’autorizzazione paesaggistica e l’agibilità online. E’ stato un lavoro tutt’altro che semplice, ma grazie all’impegno di tutti i servizi comunali coinvolti, alla collaborazione delle varie istituzioni, degli ordini professionali e dei professionisti in genere, siamo riusciti ad approntare un sistema telematico in grado di soddisfare in modo efficace le diverse richieste. Stiamo attuando in questo modo uno dei punti più qualificanti del programma di governo dell’Amministrazione e non dimentichiamo che la semplificazione delle procedure e la dematerializzazione possono contribuire a rendere più competitivo il nostro territorio. E’ un nostro preciso impegno nei confronti dei cittadini, delle famiglie e delle imprese, dunque a beneficio di tutti. Proprio grazie al permesso di costruire on line, operativo a tutti gli effetti dal 1° ottobre scorso, contiamo, ad esempio, di ridurre drasticamente l’uso della carta per lasciare spazio al più efficace e meno costoso sistema digitale.”

Regione Lombardia ha premiato 15 esperienze esemplari di semplificazione realizzate da pubbliche amministrazioni e lo fa in particolare per farle conoscere ad altre amministrazioni che possono trarne spunto per mettersi sulla stessa strada con la loro peculiarità. Sono infatti tutte esperienze che hanno un comune denominatore: non complicare la vita al cittadino nei suoi rapporti, ma rendergliela più facile e più semplice. “Lombardia più semplice” è un bando sperimentale sulla semplificazione da 2.150.000,00 euro, costruito attraverso un approccio dal basso, basato innanzitutto sull’osservazione e l’ascolto dei bisogni del territorio nella sua globalità, insieme ai soggetti, cittadini, imprese, enti locali del territorio.  77 sono le esperienze presentate, 32 i progetti ammessi, che godono di un’ampia visibilità sulla “Vetrina delle buone prassi di semplificazione di Regione Lombardia”, uno spazio di diffusione, condivisione e per poterli replicare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • simona

    non è Cremona più semplice è gestione semplicistica di Cremona…un consiglio: intant che ghe la piena andee in de Po!!!!