Commenta

Boato nella notte, fatto saltare un bancomat a Castelvetro Piacentino Per la prima volta usata dinamite

evid-banc

Sopra e in basso, il bancomat distrutto (foto Francesco Sessa)

Un boato questa notte intorno alle 3, sentito distintamente anche a Cremona, ha svegliato tutto Castelvetro Piacentino. Utilizzando alcuni candelotti di dinamite a bassa concentrazione di esplosivo del tipo usato nelle cave, alcuni malviventi hanno fatto saltare il bancomat della filiale della Banca di Piacenza posta sulla statale 10 che collega Cremona e Piacenza, proprio nel mezzo dell’abitato. Lo sportello Bancomat è stato sventrato e anche le strutture della banca sono state danneggiate. La banda, probabilmente ha manovrato l’esplosivo, utilizzando un timer a distanza. Quindi, per la prima volta nella nostra zona, non è stato utilizzato acetilene ma veri e propri candelotti a bassa detonazione. Ma il boato che ha distrutto il bancomat e la stessa filiale della banca, ha svegliato le famiglie che abitanti in zona che hanno subito chiamati i carabinieri. Accorse anche le Guardie Giurate dell’Ivri. I malviventi hanno potuto però appropriarsi del contenuto dei cassetti del Bancomat e sparire probabilmente verso l’autostrada. I carabinieri stanno visionando il sistema di telecamere in zona e i passaggi al casello di Castelvetro sulle tracce dei malviventi. Il personale della Banca di Piacenza sta  accertando l’entità del furto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti