Cronaca
Commenta11

17enne costretta a prostituirsi Lo sfruttatore ha 22 anni, arrestato

foto Sessa

Sfruttamento della prostituzione minorile. Con questa pesante accusa un romeno residente a Cremona è finito in carcere. In Romania l’uomo aveva “comprato” una giovane di 17 anni da un connazionale e l’aveva portata in Italia per avviarla alla prostituzione su strada e per prendersi gli introiti dei suoi guadagni. Vittima, una ragazzina romena, costretta nel suo paese ad abbandonare la scuola e a fuggire di casa e poi  “venduta” a Paul Odobasu, 22enne romeno con una casa in centro a Cremona. La giovane, però, nonostante le minacce fatte a lei e alla sua famiglia, ha avuto il coraggio di denunciare il suo aguzzino agli agenti della squadra mobile. Il 22enne, senza precedenti, è stato arrestato su un ordine di custodia cautelare a seguito di un provvedimento emesso dal gip del tribunale di Brescia Marco Cucchetto. Tutto è cominciato quest’estate durante una serie di controlli della polizia su tratte frequentate dalle prostitute. In quei giorni la volante ha intercettato in strada la minorenne romena che, avvicinata dagli agenti, ha raccontato la sua storia. I successivi riscontri e accertamenti hanno fatto emergere un “grave quadro accusatorio”, così come detto questa mattina in conferenza stampa in questura dal dirigente Nicola Lelario e dal sostituto commissario Gianluca Epicoco. “Il fenomeno della prostituzione”, è stato ricordato, è sempre monitorato”. Le indagini su questa vicenda non sono finite. Rimane infatti da appurare se ci possano essere ulteriori personaggi coinvolti e altre ragazze sfruttate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti