Commenta

Il Natale dell'Ascom tra liuteria, musica ed eventi per i piccoli

botteghe-natale

Nel week end tornano gli appuntamenti del Natale di Confcommercio e Botteghe del centro. Accanto alla atmosfera delle luminarie, dei negozi addobbati a festa, e a qualche fiocco di neve a rendere ancora più magica la città, gli organizzatori hanno pensato ad un ricco calendario di iniziative.
In piena sintonia con la apertura al pubblico del Museo del Violino (sabato e domenica), ma anche con il riconoscimento dell’Unesco, è proprio la liuteria ad essere protagonista degli appuntamenti. A partire dalle visite, domenica pomeriggio, alle botteghe dove si rinnova l’arte di Stradivari. E’ un incontro reso possibile dalla collaborazione dei liutai del Consorzio e di Confartigianato. Le guide della Associazione Acuto vi accompagneranno in questa scoperta. Sarà un’esperienza unica, un momento di approfondimento culturale senza dimenticare le emozioni. Questa settimana la visita declina al femminile il tema della liuteria con la visita al laboratorio di Bénédicte Friedmann (in via San Giuseppe). Francese di nascita, dopo essersi diplomata al Conservatorio in viola e violino ed aver ottenuto la laurea in musicologia, ha scelto di iscriversi all’Ipiall dove ha ottenuto la maturità con il Maestro Scolari. Completati gli studi ha scelto Cremona come sua città d’elezione. “Per la costruzione dei suoi strumenti – si legge sul suo sito – si ispira principalmente ai grandi maestri della scuola cremonese (Stradivari, Guarneri del Gesù) ma anche agli autori più recenti come Ornati”.
Accanto ale visite (rinnovando l’invito alla scoperta della Cremona del Cinquecento, il tempo degli Amati e della nascita del violino) le Guide della Associazione Acuto accompagnano i visitatori alla scoperta di Palazzo Fodri, uno dei più interessanti esempi di architettura del Rinascimento cremonese. Per partecipare alle visite guidate è necessaria la prenotazione, presso Cremonabooks (Largo Boccaccino, 12 – tel +39 0372 31743 email: info@cremonabooks.com). Non meno interessanti le visite guidate dello Iat. L’itinerario (sempre in programma domenica pomeriggio) primo parte dalla strada romana di via Solferino ed invita a scoprire il centro storico attraverso i secoli. Per partecipare ci si deve prenotare allo Iat (sotto i portici di piazza del Comune, Piazza del Comune, tel. 0372 406391, e-mail: info.turismo@provincia.cremona. ).
La strada romana sarà aperta anche sabato, dalle 15, grazie ai Volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale.
Davvero ricco anche il programma per i bambini. Sabato pomeriggio, per tutti, l’appuntamento è al Teatro Filo, con la rassegna dei Burattini e lo spettacolo dedicato alla favola di “Pinocchio”. Domenica pomeriggio, invece, dalle 16, a Palazzo Vidoni, Massimo Cauzzi, con la collaborazione dei liutai Francesco Toto e Luisa Campagnolo, oltre che del violinista Istvan Farkas propone un momento di animazione sul tema “Nella bottega di Antonio”, un racconto divertente su come nasce un violino. Ci sono i profumi di legni che, percossi, “suonano” ancor prima di prendere la forma del violino, ci sono i profumi delle resine e delle vernici alcooliche, c’è la musica che nasce dallo strofinio dolce del crine sulle corde tese.
Sempre ai più piccoli sono dedicati gli incontri al Museo di Storia Naturale (alle 11 con “Una città di regali). Sempre domenica pomeriggio parte il laboratorio creativo, con gioco, baby parking e spazio ascolto organizzato dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune e dal Piccolo Baobab in Galleria del Corso. A Palazzo Cittanova, invece, va in scena (domenica ore 15,30) lo spettacolo “Aspettando Santa Lucia”. Sabato, infine, il gioco incontra la solidarietà, con un momento, al Punto incontro Unicef (via baldesio, ore 16) dedicato alla vendita delle “Pigotte”, il cui ricavato serve per acquistare kit salvavita per i bambini dei paesi poveri.
Non manca, infine, tanta buona musica. Sabato, all’Auditorium della Camera di Commercio, si esibisce la Fanfara dei bersaglieri. Domenica mattina, invece, in Sala San Domenico del Museo Civico ritorna l’appuntamento con le audizioni al Museo, con i giovani virtuosi e i preziosi strumenti della Fondazione Stradivari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti