4 Commenti

Precipita in un pozzo profondo dieci metri, infortunio in cascina

poz

Sopra, il pozzo (foto Francesco Sessa)

Tanta paura ad Azzanello per un infortunio accaduto  in un cascinale in località Madonnina della Breda. I soccorsi sono scattati per una persona caduta in un pozzo. Il ferito, P.V., 65 anni, stava salendo le scale per raggiungere il fienile, quando la struttura ha ceduto e l’uomo è precipitato nel pozzo profondo una decina di metri proprio sotto il fienile. Al gelo e al buio in fondo al pozzo il 65enne c’è stato varie ore, fino a quando la moglie, preoccupata perchè non lo vedeva rientrare, ha raggiunto la cascina. Dopo averlo cercato a lungo ha sentito il marito chiamare aiuto dall’interno del pozzo e a quel punto ha lanciato l’allarme. Sul posto, poco dopo le 19, si sono portati i vigili del fuoco hanno avviato le lunghe e complesse operazioni per il recupero del ferito. Dopo circa un’ora i medici del 118 gli hanno prestato le prime cure e poi lo hanno portato in ospedale. Diversamente da quanto apparso in un primo momento, le sue condizioni non sono risultate gravi. Al 65enne è stata diagnosticata la frattura della gamba destra e alcune escoriazioni. In cascina l’uomo c’era arrivato nel pomeriggio per controllare l’orto e i suoi animali da cortile. Sul luogo dell’infortunio anche i carabinieri.

GALLERIA IMMAGINI (FOTO FRANCESCO SESSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giacomo

    Nel giorno dell’Immacolata un miracolo della Madonnina della Breda

    • Orso Bubu

      Un altro punto di vista.
      Se la Madonnina della Breda fosse stata così magnanima avrebbe evitato di farlo cadere nel pozzo.

      • Elena

        Però lo ha salvato! E il bello è che esiste la libertà di crederci e la libertà di non crederci…..

  • elia sciacca

    per essere caduto per 10 metri forse come dice Giacomo Nel giorno dell’Immacolata è un miracolo della Madonnina della Breda,
    ma non dimentichiamoci che molte vite umane vengono salvate grazie alla professionalità dei vigili del fuoco che agiscono in fretta con grande competenza, spirito altruismo, e grande modestia .
    La decrepita classe politica, arraffona che ha distrutto la società Italiana, prenda esempio dai vigili del fuoco che lavorano esclusivamente per il bene comune. un sentito ringraziamento e saluto ai colleghi
    ex vigile del fuoco,impegnato nel terremoto del belice, con altri 3 vigili Cremonesi e un maresciallo Cremasco , saluta cordialmente i colleghi
    elia sciacca