5 Commenti

Lite tra alunni al Salone dello Studente, ragazzo colpito

Lettera scritta da V.C.

Ieri mattina ritirando, come di consueto, la copia del mio quotidiano preferito, ho sentito la proprietaria dell’edicola che parlava con un’altra cliente di quanto capitato al proprio figlio di 17 anni negli spazi di Santa Maria della Pietà, durante lo svolgimento del Salone dello studente.

Raccontava la signora che gli studenti delle superiori avevano il compito di accompagnare, vigilandoli, gli alunni della classe 5 elementare e delle medie inferiori.

E’ avvenuto che due di loro siano venuti alle mani ed il figlio della mia edicolante, nel tentativo di dividerli, ne abbia fatto le spese ricevendo sonori colpi al viso.

La signora, chiamata dal figlio, si è immediatamente recata al salone e dopo aver parlato con i docenti, segnalando quanto avvenuto, si è portata a casa il figlio.

L’ho trovata però scossa e turbata ed indecisa sul che fare. Il suo desiderio è che fatti simili non debbano più avvenire, non avendo alcuna intenzione di sporgere denuncia, si domanda cosa sia possibile fare.

Pertanto, attraverso il vostro quotidiano, intendo segnalare l’accaduto, perché chi di dovere e competenza effettui le verifiche che la vicenda richiede e provveda per il futuro a che simili episodi non si debbano più ripetere.

Ringraziando per l’attenzione confido sulla vostra collaborazione.

V.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • germana

    e non c’erano altri adulti ? i ragazzi delle superiori non sono necessariamente maggiorenni ma i piccoli saranno stati accompagnati anche dai loro insegnanti……

  • davide Raineri

    puetroppo come segnalato da un Cons. comunale dell’Opposizione alcuni giorni fa, il salone non è stato organizzato bene. lo dimostra anche questo episodio.
    purtroppo se non si ha la volontà di cambiare usando i nuovi sistemi informatici, non si arriverà mai a niente.
    Credo che chi amministra oggi debba riflettere molto su questi avvenimenti. Fanno capire molte cose.
    Davide Raineri
    Cremona

  • Luigi greossi

    Ma l’Assessore J. Alquati, lo sa di questo increscioso fatto….
    forse non sovviene, al caro Assessore, che con quella massa di ragazzi, con spazi cosi ridotti, è una fortuna che fino ad ora non sia suiccesso nulla.
    Almeno, fino ad oggi.
    Invito che i diversi referenti politici facciano chiarezza sull’accaduto e sulla gestione generale dell’evento.
    Credo che cosi non possa andare avanti.
    Luigi Grossi
    Cremona

  • Simona Rasi

    E’ evidente che questa mamma sarà stata scioccata da ciò che è accaduto, se fosse stato mio figlio ad avere un simile trattamento, sarei sicuramente passata per azioni legali.
    Non si possono fare queste cose, senza una giusta e doverosa sorveglianza dei nostri figli.
    Io ultimamente sono terrorizzata e non tranquilla nel vedere e nel sentire cosa succede in certe situazioni scolastiche.
    Ciò che è successo qui è una bruttissima cosa, spero che il bimbo non sia stato traumatizzato da questo fatto.
    Agli Amministratori chiedo, come genitore, che venga fatta chiarezza, e magari un esame di coscienza, perchè se succedono tali avvenimenti, è evidente, che le cose allora non vanno bene come si dicono.
    Troppi proclami, ma poi si cade in queste spiacevoli situazioni…..
    Ammetterlo è già un buon inizio.
    Simona Rasi

    • Roberta Ardoli

      Le do perfettamente ragione.
      Chi risponde di queste percosse…..
      gl’organizzatori e gl’insegnantio dov’erano…
      Si diano delle spiegazioni.
      Roberta Ardoli