Cronaca
Commenta7

Primarie per il candidato governatore 5016 cremonesi ai seggi Vince Ambrosoli col 66,2%

foto Francesco Sessa

AGGIORNAMENTO ORE 21.15 – Terminato lo spoglio. Il dato definitivo del totale dei votanti è di 5.016 cremonesi ai seggi in provincia. I risultati: Ambrosoli ha preso 3.319 preferenza (66,2%), Kusterman 974 (19,4%), Di Stefano 723 (14,4%).

Il risultato in Regione. Quasi 150mila votanti. Umberto Ambrosoli sarà il candidato del centrosinistra per le prossime elezioni regionali. Ha ottenuto il 57,64% dei suffragi. A seguire Andrea Di Stefano al 23,25% e Alessandra Kustermann, al 19,11%.

AGGIORNAMENTO ORE 19.30 – Alle 19, circa 4700 cremonesi hanno scelto tra Ambrosoli, Kustermann e Di Stefano come candidato governatore della Regione per il centrosinistra. Il 37,40% delle persone che si sono recate ai seggi per le primarie nazionali. Per quanto riguarda il dato regionale complessivo, alle 17, hanno votato 90mila lombardi. Affluenza quindi inferiore rispetto a quella registrata in Lombardia al primo e al secondo turno delle primarie nazionali del centrosinistra. Un calo che del resto gli stessi organizzatori si aspettavano avendo fissato come traguardo positivo quota 100mila votanti in Regione. Dalle 20 diretta Twitter.

ORE 15.30 – Sono oltre 45mila le persone che, alle 13, hanno votato alle primarie del centrosinistra in Regione Lombardia. Nella provincia di Cremona bilancio delle 12 con 1738 voti effettuati, di cui 407 in città e 651 nel cremasco. Le operazione stanno procedendo regolarmente nei 68 seggi provinciali. Una consultazione, quella per il candidato alla Regione, di certo meno appassionante e numericamente ridotta rispetto alle primarie per il candidato premier nazionale. Un confronto, se di confronto si può parlare: dalle 8 alle 13 del 2 dicembre (ballottaggio tra Renzi e Bersani) avevano votato 6mila 985 persone in provincia, 1.760 in città, dalle 8 alle 13 di domenica 25 novembre (primo turno) gli elettori erano stati 6.853. In città, 1839. “Non ci aspettiamo di raggiungere la stessa affluenza delle nazionali – ha spiegato Roberto Rampi, del comitato promotore delle primarie – ma secondo le informazioni che ci arrivano dai seggi i cittadini stanno andando a votare, nonostante le condizioni atmosferiche”. In corsa ci sono l’avvocato Umberto Ambrosoli, il giornalista Andrea Di Stefano e il primario di ostetricia e ginecologia alla clinica Mangiagalli di Milano Alessandra Kustermann. Seggi aperti fino alle 20.

Galleria fotografica Francesco Sessa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti