Un commento

Treni, dopo una settimana infernale anche lo sciopero: Cremona isolata

treno-neve

“L’organizzazione sindacale Orsa ha indetto uno sciopero dalle ore 3 del 16 dicembre alle ore 2 del 17 dicembre: possibili ripercussioni su tutta la rete”. Traducendo l’avviso di Trenord: non parte nulla, o quasi. Dopo una settimana infernale, tra megaritardi e soppressioni a causa degli ormai noti problemi al programma elettronico per la gestione dei turni del personale, ecco una domenica di paralisi pressoché totale. I ferrovieri del sindacato Orsa hanno incrociato le braccia per protestare contro il nuovo contratto, che in poche parole prevede meno riposi e più ore. E’ un giorno festivo e non sono previste fasce di garanzia per i viaggiatori.

Un’impresa, quindi, cercare di muoversi da e per Cremona con i treni. Soprattutto nel pomeriggio, quando studenti e lavoratori sono soliti salutare città e provincia per raggiungere altre zone dove trascorrere tutta la settimana prima di fare ritorno nel weekend. Frustrante cercare qualche soluzione attraverso i siti web di Trenord e Trenitalia. Il 2658 per Milano delle 15,30? Cancellato. Il 2660 delle 17,30? Pure. Il 2662 delle 19,30 e il 2664 delle 21,30? Uguale. E così anche numerosissimi convogli con cui magari tentare un cambio in una stazione intermedia per andare a Milano, a Brescia, a Parma, eccetera.Difficile, se non impossibile, trovare qualcosa. Meglio forse aspettare lunedì mattina. E incrociare le dita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Il Giò

    Credo che arrivati a questo punto il sindaco, la provincia o la regione si deve far carico di questa cattiva gestione e OBBLIGARE trenord a scendere a compromessi. O le cose funzionano bene o smettono di offrire PESSIMI servizi