Commenta

Tassa sui rifiuti, Pd: "Comune in ritardo Serve un confronto"

rifiuti-tares

I commercianti cremonesi hanno lanciato un grido di allarme sulla nuova tassa rifiuti. Prende posizione anche la minoranza locale che con Maura Ruggeri, capogruppo Pd in Comune e candidata alle regionali, e Alessia Manfredini, consigliere e candidata alle politiche, condivide le preoccupazione dell’Ascom. “Invitiamo – dicono le democratiche – l’Amministrazione comunale a mettere in atto tutte le azioni previste dalla legge che diano una conoscenza puntuale dei rifiuti prodotti dalle utenze all’interno del Comune di Cremona, sia in termini qualitativi che qualitativi, per consentire una corretta gestione dei servizi di raccolta e di valutare scomputi e agevolazioni per gli utenti e riduzioni attuabili dal Comune stesso. Rinnoviamo la richiesta, già formulata a fine anno, di un approfondimento specifico in Commissione ambiente; ad oggi non c’è stato nessun confronto sul percorso verso il nuovo tributo”.
“Speriamo – concludono – che il 2013  sia l’anno buono per l’estensione del servizio porta a porta della raccolta differenziata, invitiamo inoltre  la Giunta a rivedere a 360 gradi le modalità della raccolta differenziata e a individuare tutti i margini di efficienza del sistema di raccolta in modo da limitare l’inevitabile aumento dell’esborso per i cittadini determinato dall’introduzione della tares e a dare un servizio di raccolta differenziata moderno allineato con quello degli altri i comuni del cremonese”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti