5 Commenti

Per la Regione Dusi, Berardi e Bettenzoli a sostegno di Umberto Ambrosoli Persico, Zanola e Pasotto con Ingroia a Camera e Senato

lista-ingroia

Sopra, da sinistra Berardi, Persico, Bettenzoli e Dusi

Con Umberto Ambrosoli in Regione Lombardia (a sostegno della lista “Etico a Sinistra per un’altra Lombardia” di Andrea De Stefano) e con Antonio Ingroia e la sua Rivoluzione Civile al Senato e alla Camera. Stanno prendendo forma anche a sinistra le candidature in vista delle elezioni regionali e nazionali. Oggi sono state ufficializzate le candidature dei cremonesi che fanno riferimento a Rifondazione Comunista e ad alcuni Movimenti Ambientalisti, altri – rappresentanti di Idv e della società civile – si aggiungeranno all’elenco per Camera e Senato. La lista “Etico a Sinistra, per un’altra Lombardia” con Ambrosoli, fa riferimento ad Andrea Di Stefano, giornalista esperto di temi economici e direttore della rivista Valori nonché voce di Radio Popolare, che ha sorpreso un po’ tutti alle ultime primarie del centrosinistra  prendendo il 23% di voti (quasi 35 mila totali). In lista per la Regione Lombardia ci sono Gianpaolo Dusi (ex sindaco di San Daniele Po e consigliere provinciale), Francesca Berardi (del Comitato per l’acqua pubblica e di Rete Donne) e Pierluigi Bettenzoli (consigliere comunale a Crema e sindacalista dell’Usb).  Le parole d’ordine della campagna elettorale, come ha detto Di Stefano sono: “reddito minimo, welfare, ambiente, mobilità, agricoltura, sanità”“insomma «mandare a casa il sistema di potere formigoniano che per un ventennio ha dominato in Lombardia»

Alla Camera in Lombardia 3 (Cremona, Mantova, Lodi e Pavia) Rivoluzione Civile, come in tutte le circoscrizioni avrà come capolista Antonio Ingroia. Per Rifondazione Comunista saranno in lista Davide Persico (sindaco di San Daniele Po, ricercatore ambientale, fondatore del museo del Po) a Alessandro Zanola, operaio cremasco. Per il collegio senatoriale della Lombardia sarà in lista Luigi Pasotto, assessore comunale ai Servizi Sociali di Casalmaggiore, metalmeccanico alla Marcegaglia.

“Abbiamo voluto coprire con le qualità dei nostri candidati ogni parte del territorio – dice Giancarlo Roseghini, segretario di Rifondazione  – Purtroppo si vota con una legge orrenda e senza tanto tempo davanti. Così abbiamo voluto proporre gente già capace di amministrare insieme ad alcuni giovani e a una bandiera che è Gianpaolo Dusi, garanzia d’impegno, serietà, rigore”.

Rifondazione comunista sul territorio cremonese è una presenza forte: ha un consigliere provinciale, a Casalmaggiore esprime due consiglieri comunali e un assessore, altrettanti a Crema e molti amministratori in altri comuni della provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Diana

    Orgogliosa di non essere di San Daniele…

  • LA VERA RESISTENZA
    Come sanno i miei lettori attenti, ogni giorno, dal 24 dicembre fino al 24 febbraio, ribatto il pezzo sulla casa di Pizzetti ricavata dalla sede del Pci di via Volturno 38, e lo mando in ogni dove, dirigenti compresi del Pd di Milano e Roma. Senza risposta, è ovvio, anche se ogni giorno gli elettori cremonesi leggono e trarranno le loro conclusioni al momento del voto. Trascrivo lo scambio su facebook con
    “Il Pasquino cremasco: ma non ti hanno ancora risposto??? Santo cielo, non hai chiesto la formula segreta della coca cola!…..ma forse quella potresti averla, dal Pd invece spiegazioni zero!
    Flaminio: l’unica risposta, a Roma i suoi capi sanno tutto, è stata spostarlo dal 18mo al 7mo posto, garantendogli il Senato: questo è il Pd oltre le parole!”
    Il compagno Pizzetti, come è noto, alle primarie, in un gioco tutto di tessere, era stato deflorato dai tifosi della Fontana: in premio, avete letto sopra che è successo, alla faccia della libera scelta dei simpatizzanti.
    La mia speranza, che i partiti della destra non si lascino massacrare per tutta la campagna elettorale come i disonesti di natura e ribattano come me, giorno su giorno, che non deve essere solo Scajola a spiegare la sua casa!

    Cremona 17 01 2013 http://www.flaminiocozzaglio.info

    • roby27

      caro flaminio,leggo spesso le tue lunghe”esternazioni”sempre con interesse..
      forse mè sfuggita una cosa..ma hai fatto una denuncia alla magistratura se hai le prove di quello che affermi?se cè reato,forse loro potrebbero darti e dare a noi una risposta sul compagno pizzetti..
      se l hai già gfatto senza risultati,bè,vuol dire che siamo messi male…
      ciao

  • Caro roby27, ogni volta che scrivo di argomenti che possano interessare, professionalmente intendo, qualcuno, gli spedisco il pezzo all’indirizzo email pubblico. Quindi la notizia della casa di via Volturno di Pizzetti è nota al Tribunale di Cremona, alla Corte d’Apppello di Brescia, all’Agenzia delle Entrate, al Partito di via Ippocastani, Milano e Roma: ne facciano l’uso che credono, il mio compito si deve fermare lì. Naturalmente non so se nella faccenda ci siano reati, non sta a me, nè ho il potere di accertarlo, so solo che il Parlamento, tra cui Pizzetti, ha voluto saper tutto della casa di Scajola; che Pizzetti, cui rivolgo la domanda in pubblico dall’estate 2011, 2011 sottolineo, prima ha risposto solo insulti, poi ha taciuto.
    Giudichino i lettori, specie quando votano.
    Ti ringrazio dell’interesse e, come accetto i complimenti, guardo con maggior attenzione le critiche…..

    • roby27

      ah,ok..grazie della risposta flaminio..
      cmq la mia nn era una critica ma una curiosità perchè forse mi era sfuggito qulcosa..cmq sempre avanti cosi e complimenti
      ciao