31 Commenti

Perri: "Con Albertini" Lega: "Dichiarazione politicamente inaccettabile"

perri_borghesi

Nella foto, Perri e Borghesi

AGGIORNAMENTO – Carroccio all’attacco di Perri dopo le dichiarazioni del primo cittadino al quotidiano La Provincia (“col ballottaggio appoggerei Albertini”): “Dichiarazione inaccettabile e di una gravità politica inaudita”.

“Apprendiamo dalla stampa la dichiarazione del sindaco Perri di appoggio ad Albertini in un fantascientifico ballottaggio per la Regione – afferma il Commissario cittadino della Lega Nord Stefano Borghesi – per prima non capiamo il senso logico di questa dichiarazione visto che la legge prevede il turno unico”.

“In secondo luogo riteniamo tale dichiarazione inaccettabile in quanto lascia trasparire dei dubbi sul reale e leale appoggio alla candidatura di Maroni – continua Borghesi –  e, se così fosse, si paleserebbe un grave problema politico in quanto il sindaco ci risulta appartenere al PDL, partito con cui abbiamo sottoscritto un preciso accordo elettorale” .

“Chiediamo ai vertici cremonesi del Pdl il rispetto degli impegni presi e, onde sgombrare il campo da qualsiasi dubbio o illazione, facciamo al sindaco una domanda semplice a cui basta rispondere con un sì o con un no: per la Regione voterà e farà campagna per Maroni? – conclude Borghesi – attendiamo una risposta”.

ZAFFANELLA (GRUPPO MISTO): “L’ANOMALIA E’ DELLA LEGA”

Risponde alla Lega il consigliere comunale del gruppo misto, Giacomo Zaffanella: “Premesso che ho sentito personalmente l’opinione del sindaco in merito e posso garantire che non è assolutamente di chiusura verso il candidato del centrodestra, mi viene però da far notare al lettore che c’è una grossa anomalia, ma non è quella del Sindaco Perri che parrebbe non appoggiare Maroni, bensì della Lega che pretende un appoggio quando, va ricordato, in Comune a Cremona è all’opposizione e non smette di criticare qualsiasi provvedimento preso dalla Giunta Perri, sia esso buono o cattivo. Ricapitolando: a Roma la Lega appoggia Silvio, in Lombardia, Piemonte e Veneto c’è l’asse col PDL in quanto senza di esso la Lega non potrebbe accomodarsi su calde ed accoglienti poltrone, in Provincia di Cremona la Lega appoggia Salini che molto cortesemente concede comode poltrone alla Lega, ed in Comune a Cremona i 2 consiglieri stanno all’opposizione ed il Dott. Borghesi attacca alla rinfusa e maldestramente non appena si manifesta l’occasione. Non si preoccupi il lettore se le affermazioni della Lega cremonese destano confusione, è proprio così, si chiama doppia personalità e i leghisti di Cremona ne soffrono da un po’ di tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Prima il Nord

    I mediocri viaggiano sempre insieme! PERRI VERGOGNA!

    • veronica

      fino ad ora lega e pdl hanno viaggiato insieme. Da cio’ si deduce, seguendo la tua stessa logica, che la lega e’ mediocre.

      • Prima il Nord

        Non mi sembra che la Lega appogi ancora Perri.

      • ross

        Un po’ di pazienza, veronica e’ stata ibernata un anno fa ed e’ stata da poco scongelata. Ai suoi tempi Monti era appena agli inizi, il pdl viaggiava con lui e Maroni ancora non era segretario. Dategli il tempo di guardarsi intorno.

        • veronica

          penso che invece tu sia ibernato da 20 anni! e con due belle fette di salame sugli occhi. E solo gli ibernati come te da cosi’ tanto tempo credono alla favola del 75% di tasse. siete solo chiacchiera e distintivo.

          • ross

            Tu invece dovresti ripassare l’aritmetica e contare quante di tasse escono dalla Lombardia rispetto al PIL nazionale poi vediamo chi e’ che ha le fette di salame sugli occhi non da 20 anni ma da ancor di piu’.

          • veronica

            la favola del 75% delle tasse che deve rimanere in lombardia e’ una favola irrealizzabile, quindi e’ l’ennesimo fumo negli occhi ai cittadini lombardi.

          • ross

            Della tua opinione sul 75 per cento come “favola” mi interessa poco. Sicuro e’ il furto fatto ai danni della lombardia sul prelievo fiscale. I furti non potranno continuare in eterno.

    • Albachiara

      Continua lo stato confusionale in cui da tempo la lega cremonese versa….i soli anomali sono loro anche se fingono di non saperlo.Adesso gli farebbe comodo che il sindaco appoggiasse Maroni. E loro dov’erano quando il sindaco aveva bisogno degli “alleati”?FATE RIDERE I POLLI. OPPORTUNISTI CHE NON SIETE ALTRO.LEGHISTI VERGOGNA!

      • ross

        Ma Perri non e’ stato mai abbandonato dagli “alleati” e cioe’ da Piva, Pizzetti, dal giornale “la provincia” e dal cavalier Arvedi che gli toglie le castagne dal fuoco come Piazza Marconi.

  • basta LEGA

    siete stati al governo e non avete fatto NULLA.
    SOLO INVESTITO SOLDI E ORO IN AFRICA.
    adesso CERCATE OGNI PRETESO PER avere uno spazio su stampa e siti…
    COMPLIMENTI …ALLA PROSSIMA POLEMICA
    BUON LAVORO!!!

    • ross

      cambia disco, questa e’ vecchia….

      • veronica

        il fatto che sia vecchia, non significa che non sia vera.

        • BASTA LEGA

          GRANDE VERONICA….!!!
          LE HIT VECCHIE SONO LE MIGLIORI
          GRAZIE

        • ross

          Non hai capito…Belsito non c’e’ piu’, e’ stato buttato fuori, per la cronaca e per chi si e’ appena svegliato dall’ibernazione.

          • veronica

            belsito non e’ stato buttato fuori. E’ stata la guardia di finanza che ha fatto un po’ di pulizia, non certamente per vostra iniziativa. Come girafrittata siete formidabili.

          • ross

            Le scope della guardia di finanza? Buona questa!!! Sei un po’ in confusione con i fatti accaduti….

          • veronica

            il 3 aprile belsito si e’ dimesso da tesorire della lega perche’ indagato.

            Questo significa che la finanza e’ arrivata prima del 3 aprile.

            Il 10 aprile, serata della scope con espulsione.

            Forse in padania il tempo va al contrario, ma fino a prova contraria il 3 aprile e’ prima del 10 aprile.

            Chi ha fatto pulizia e’ stata la guardia di finanza, perche’ finche’ non e’ stato trovato con le zampine nella marmellata, nessuno e ripeto nessuno si era accorto di quel che faceva il tesoriere.

            torna a dormire

          • ross

            allora la guardia difinanza, nella sede di via bellerio, con il pm woodcook, e’ arrivata il 3 aprile e non prima come dici tu.
            Lo stesso pm disse che la lega era “parte lesa” e non indagata perche’ indagati erano Belsito e la famiglia Bossi.
            il 3 aprile Belsito si dimette da cassiere.
            il 5 aprile si dimette Bossi da segretario e si costituisce il tiumvirato con funzioni di supplenza.
            il 10 aprile ci fu la manifestazione delle scope a Bergamo (c’ero anch’io).
            il 12 aprile ci fu l’espulsione di Belsito da parte del consiglio federale.
            Quindi le tue date non sono esatte, me le vuoi correggere tu che ho seguito da vicino quelli eventi? Le scope le hanno prese i militanti e non la guardia di finanza ma la procedura di espulsione e’ partita subito ed e’ stata conclusa per il tempo di organizzare la riunione del consiglio federale. Mai ho visto una procedura cosi’ rapida in un partito italiano, neanche nel PCI stalinista. Quindi a dormire vacci tu e sogni d’oro.

  • extralarge

    Zaffanella che parla di doppia personalità altrui è imbarazzante!

  • Giorgio

    Come, proprio lo Zaffanella che occupa posti grazie ai voti presi dalla Lega parla di certe cose?
    Proprio lo Zaffanella che in Comune appoggia il PDL e alle Regionali appoggia SEL e PD?
    Proprio lo Zaffanella che andava ad attaccare i manifesti “No il Voto agli immigrati” e adesso appoggia un programma che lo prevede?
    Proprio lo Zaffanella che ha fatto giorni sui quotidiani locali per non aver avuto la poltrona (così le definisce lui) da Assessore?
    Ricapitolando: Zaffanella a Cremona appoggia il PDL, in Lombardia il PD e SEL.
    Bravom, Coerente e dotato di un unica personalità.

  • sandra

    Ma poverino! Voi rudi celoduristi della lega non capite che anche a Perri piacerebbe sfilare in mutande davanti ai suoi elettori. E ‘ un ‘ intima esigenza che solo la frequentazione con Albertini poteva far emergere. Si chiama fare outing. Ma voi leghisti che ne sapete ?

    • ross

      Io vedo bene Perri insieme ad Albertini e Monti. In fondo Albertini con la sua performance da smutandato ha “anticipato” simbolicamente la fine che qualche decennio dopo avremmo fatto dopo l’abisso di Mario Monti. Tutti in mutande!!!

  • Dorks

    Il problema è che Perri, Borghesi, Zaffanella, Carpani, Maroni e Albertini esistono ancora e li paghiamo pure con le nostre tasse.

    • Alessandro Carpani

      Io esisto ancora e lo stipendio me lo paga il mio datore di lavoro; essendo un lavoratore dipendente di una azienda privata, il mio stipendio lo pagano i consumatori del bene che vendiamo.

      • AEManna

        Ridacci lo stipendio AEM Carpa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Roberto

    Liberate Cremona dalla vostra presenza politica. Siete mediocri,incompetenti, politicamente incapaci. Avete ridotto la nostra città in condizioni pietose.
    Per favore….andatevene.

    • ross

      Rivolgiti a Perri, il duplex del centro-sinistra.

  • Laury

    Non ci credo ,”non sputerebbe mai nel piatto dove ha mangiato” non è nel suo stile rinnegare le origini

  • ross

    E per forza che la Lega critica la giunta Perri, non ha fatto nulla di innovativo e non ha fatto altro che continuare le scelte amministrative delle passate gestioni del centro-sinistra e tu, Zaffanella, ti sei dimenticato che fosti tu stesso a metterti di traverso con la giunta in difesa dei commercianti del centro che gia’ nel 2009 rischiavano di essere penalizzati dal progetto della “cittadella dello sport”? Ti sei dimenticato del casino che hai fatto sulla stampa perche’ Perri aveva preferito Zagni a te per l’assessorato alla sicurezza, tanto per parlare di poltrone?

  • L’UOMO SENZA BUON GUSTO
    E’ vero ch’è convinto d’essere stato eletto dai cittadini e non dai partiti, che continuamente rinnega, a cominciare dalla Lista Perri che nel 2009 gli portò un buon 7% e che subito dopo fece sparire nel più totale disinteresse, molto meglio ascoltare i consigli, chiamiamoli così, dell’intero arco costituzionale dei potenti della città, ma ieri, giri e rigiri come preferisce le parole, ha superato ogni limite di buon gusto, intendo per buon gusto quel solo spicchio che ti fa dire grazie per ciò che hai ricevuto, indicando agli elettori che per fortuna lo ascoltano solo per ridere, che Albertini è meglio di Maroni, candidato ufficiale della Destra!
    L’uomo senza buon gusto, esemplifico le gesta dei quattro anni, è quello che, non dovendo nulla ai partiti che l’hanno accomodato in poltrona, regala 130mila euro all’amico Piva per incoraggiare la sua PubliAEventi, ignorando la presenza di altri imprenditori, è quello che non fa costituire parte civile il Comune nel processo Tamoil perché glielo dice l’amico Pizzetti, è quello che rischia per mesi la caduta della Giunta per difendere l’amico Pasquali, presidente di Lgh, che s’è inventato una robusta consulenza, e manco gli passa per la testa ch’è suo dovere segnalarlo in Procura, come inutilmente ho fatto io.
    L’uomo senza buon gusto è convinto di ricandidarsi l’anno prossimo: va bene, ci sono tanti che giocano il superenalotto convinti di poter vincere, ma al voto è difficile, potendo contare solo su quelli di Arvedi, Piva, Pizzetti e familiari….

    Cremona 18 01 2013 http://www.flaminiocozzaglio.info