10 Commenti

Candidati Pd: Valentina Digennaro esclusa dalla lista della Camera, non ha ancora 25 anni

di gennaro

Presentate anche le liste del Partito Democratico e a sorpresa la giovane cremasca Valentina Digennaro non c’è più. Saranno 15 anziché 16 i candidati alla Camera dei deputati del collegio Lombardia 3 come si vede anche sul sito del Pd Lombardia. La lista vede capolista la senatrice uscente Cinzia Fontana, e al decimo posto la cremonese Alessia Manfredini. Al 15esimo posto avrebbe dovuto esserci la cremasca Digennaro, che invece è stata esclusa. Il motivo? Non ha ancora 25 anni. E come recita l’articolo 56 della nostra Costituzione: “Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno della elezione hanno compiuto i venticinque anni di età”. Valentina Digennaro coordinatrice dei Giovani Democratici cremaschi di anni ne ha solo 24 e non compirà i 25 entro il 24 febbraio prossimo. Quindi non potrà essere candidata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chssachilosa

    Tanto non aveva chances ma accorgersi prima no ? bella figura. Ennesima del Pd

    • angelorosso

      cara vale, è stato commesso un abuso nei tuoi confronti, l’art. 56 dice che non sei eleggibile ma non che non sei candidabile. (vedi Ingroia in lista a Palermo)

  • Giuseppe

    Art. 56 della Costituzione: “Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno delle elezioni hanno compiuto i venticinque anni di età.”
    Troppo complicato? Complimenti sia alla ragazza sia a chi l’ha candidata.

  • Organista

    Minchia ma che figura di cacca!
    Solito “mester cremasch”… certe cose le si studiano durante l’ora di educazione civica alle elementari, possibile non saperlo prima?

  • Luciano

    E’ proprio una bella figura di m…..

  • PARLAMENTO IN ERBA
    Al Partito democratico, è nella sua storia anche quando portava nomi diversi, le idee prevalgono spesso sul reale: candidata una ragazza che non ha l’età. E poi dicono di Berlusconi che non s’era accorto di quella di Ruby!!

    Cremona 22 01 2013 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • L’ARMATA ROSSA
    Vi dicevo quanto il compagno Pizzetti sia incazzato per la casa di via Volturno che ogni giorno ricordo, ma soprattutto per essere finito, grazie alla strategia di Magnoli, al Senato, un vero cimitero degli elefanti, per un politico di spicco come lui.
    Perciò Magnoli la deve pagare, e subito entrano in campo i due fedelissimi e mezzo che gli rimangono. L’antico compagno Tadioli Giuseppe: “meno uffici stampa, più uffici studi, perché ultimamente leggo tante dichiarazioni, si appare tanto sui giornali, ma dietro sembra non si stia costruendo niente.”
    Il compagno Pizzetti gli ha fatto lo shampoo: ma cosa dici, dopo la gente pensa che io non debba più andare ogni giorno sulla Provincia…..

    Cremona 22 01 2013 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • Brigoletto

    guardate che era candidabile visto che non entrava. l’incompatibilità avviene al momento della proclamazione. e ragionevolmente poteva avvenire quando aveva compiuto i 25 anni, visto che non entrava subito. mi sa che il tribunale l’ha fregata. per una volta che c’è un giovane

    • Cremonese qualunque

      Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno delle elezioni hanno compiuto i venticinque anni di età.

      Il giorno delle elezioni,non il giorno della proclamazione.

  • VdG

    “credevano avessi 25 anni”.
    -Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno della elezione hanno compiuto i venticinque anni di età.-
    Occupavo il 15° posto in lista, le probabilità di una mia elezione erano remote e in ogni caso paragonarmi alla Ruby di Silvio mi pare eccessivo.
    Qui si trattava semplicemente di interpretare un articolo della costituzione, nel resto dell’Italia sono state approvate candidature di gran lunga più discutibili della mia.
    Non scadiamo nelle polemiche inutili, non è successo nulla di grave. Ritengo molto più gravi candidature ambigue di persone con trascorsi giudiziari non proprio cristallini, la mia unica “colpa” è quella di essere nata a ottobre dell’88. Aggrapparsi a questo cavillo per far passare il PD come partito fannullone e incurante delle regole mi sembra davvero eccessivo e inopportuno. Complimenti comunque a tutti gli avvocati da tastiera.