Un commento

Rimozioni forzate, nel 2012 57mila euro per il carro attrezzi

rimozioni

Rimozione forzata di veicoli. Il Comune nel 2012 ha stanziato 57mila euro (Iva compresa). Una spesa che poi ritorna nelle casse comunali attraverso la tariffa o il diritto di chiamata pagata dai cittadini (oltre alla multa) al momento del recupero del mezzo. Nell’anno appena passato sono state effettuate 414 rimozioni forzate e 204 sequestri. Quest’ultimi, però, prevedono una procedura diversa che coinvolge Polizie, prefetture e custode/acquirente (colui che rimuove il veicolo). I 57mila euro sono stati ‘investiti’ dal Comune nelle rimozioni sulla base dei dati degli anni passati. I casi più frequenti: macchine su passi carrai, su zone per invalidi, su spazi concessi per traslochi o per lavori stradali, su attraversamenti personali o in zone vietate nei giorni di mercato. La Polizia Locale è convenzionata con due ditte che, nei casi di rimozione, assicurano il pronto intervento in 30 minuti, 24 ore su 24, tutti i giorni. Le tariffe da pagare sono stabilite dalla Giunta e variano a seconda della tipologia del mezzo. Si va dai 56 euro per la rimozione di bici e motorini (72 euro se la rimozione avviene di sera) ai 145 per veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate fino a 3,5 con cambio automatico/trazione integrale (188 euro la tariffa notturna/festiva). In media il carro attrezzi impiega quindici minuti per arrivare sul luogo. Se il proprietario del mezzo arriva prima, non paga la rimozione, ma il diritto di chiamata: da 34 euro per veicoli spostati prima dell’arrivo del carro attrezzi di giorni a 74 euro per veicoli veicoli per i quali sono inziate/portate a termine le operazioni di agganciamento di notte o nei giorni festivi.

LE TARIFFE PER LA RIMOZIONE

Biciclette-Ciclomotori-Motocicli: € 56,00
Autoveicoli fino a 1,5 t.- Motocarri: € 79,00
Autoveicoli da 1,501 a 3,5 t.: € 119,00
Autoveicoli da 1,501 a 3,5 t. con cambio automatico/a trazione integrale: € 145,00
Autoveicoli superiori a 3,5 t.: € 145,00 (maggiorato del 10% per ogni t/fraz. di t. oltre i 3.,5 t.)

Se la rimozione non viene portata a termine per il sopraggiungere del proprietario sul luogo dell’avvenuta violazione durante l’operazione di prelievo del veicolo, si applicano le seguenti tariffe:
Chiamata a vuoto con veicolo già agganciato – € 57,00
Chiamata a vuoto con carro attrezzi già arrivato – € 39,00
Chiamata a vuoto con carro attrezzi non ancora arrivato – € 34,00

Le tariffe sono incrementate del 30% se la rimozione avviene nelle ore serali/notturne (dalle 20 alle 7) o nei giorni festivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Anarchiste

    Domanda : ma nel caso della foto a sinistra, se si spacca il cavo/catena/fascia che usano per tirarmi su la macchina in quel modo e la stessa fa un volo di 2 metri (giudicando dalla foto), chi paga?

    A parte che non credo che la carrozzeria superi la prova totalmente indenne….