Commenta

Vanoli, con Caserta i biancoblu tentano la "missione aggancio"

vanoli

foto Sessa

C’è grande attesa tra i tifosi della Guerino Vanoli per il match di domenica alle 18.15 al Palaradi contro la Juve Caserta. I campani hanno mostrato sin d’ora di voler cercare a tutti i costi di entrare nei play-off scudetto visto che hanno recentemente sfiorato l’accesso ai final-eight  di Coppa Italia, esclusi in extremis dell’EA7 Milano. La compagine di coach Stefano “Pino” Sacripanti che ha indubbiamente compiuto un ottimo lavoro, ha disputato sino ad oggi un campionato positivo conquistando 7 vittorie e 9 sconfitte ed ha margini di miglioramento. Il roster comprende giocatori di spessore quali Maresca, Jonusas, il greco Mavraides arrivato a dicembre da Avellino, il lungo Akindele, Stefano Gentile (fratello di Alessandro dell’EA7 Armani), Jelovac, giocatore mai domo che lotta su tutti i palloni, che non molla mai e Marco Mordente (ex Armani) che solitamente non parte in quintetto ma quanto entra in campo sa dare il tocco d’esperienza e qualità necessario. Temibile nelle “bombe” Sergio Luigi, prelevato dalle serie inferiori quali Bisceglie e Campobasso lega A dilettanti. Caserta è una formazione veramente tosta. La società del presidente Gervasio sta aspettando l’arrivo di sponsor che appariranno sulle maglie e che daranno respiro alle casse finanziarie per la prosecuzione della stagione. Dal canto suo la Vanoli che potrebbe operare l’aggancio essendo in ritardo di due punti dagli avversari, si presenta motivata e gasata con il morale alto dopo il successo colto a Bologna. “Domenica giochiamo una partita estremamente difficile ma anche estremamente importante – ha detto il mister Luigi Gresta -. Giochiamo contro una squadra che ha nell’aggressività e nell’orgoglio le sue armi migliori e che nel girone d’andata ha fatto molto bene. Non dimentichiamo poi che Caserta, solo domenica scorsa, è riuscita a mettere in difficoltà una corazzata come Milano. Per noi questa è però una partita che può davvero rappresentare un mattone enorme nel raggiungimento del nostro obiettivo. Vincere infatti significherebbe mettere otto punti sull’ultima in classifica poiché una tra Pesaro e Biella domenica perderà lo scontro diretto. Per questo motivo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti e soprattutto del sostegno, peraltro mai venuto meno, del pubblico del PalaRadi”. Brian Chase ha una settimana in più d’affiatamento con i compagni e potrà mostrare ulteriormente il suo valore. Purtroppo Jackson ha avuto nei giorni scorsi febbre alta a 40 che l’ha debilitato. Non sarà al meglio ma sarà in campo. Per la cronaca, il recupero di Vitali sta proseguendo bene. Ha ripreso a giocare con la palla senza forzare. Ci vorranno ancora un paio di settimane per vederlo efficiente.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti