6 Commenti

Elezioni, l'Anpi: 'Cremonesi andate a votare'

Lettera scritta da Anpi Cremona

Egr. sig. Direttore,

Nell’imminenza delle elezioni nazionali e regionali, l’ANPI cremonese si rivolge ai cittadini per riaffermare alcuni principi fondamentali per la democrazia italiana.

In questo momento cruciale per il futuro politico e civile del nostro paese e sotto la pressione della crisi economica, vediamo all’opera due grandi minacce: l’indifferenza che spinge al non voto e il riemergere delle destre anti-europee, populiste e dichiaratamente neofasciste.

Se la prima ha come effetto la riduzione della base democratica e la rinuncia a decidere le proprie sorti, la seconda ha l’obiettivo di riportarci indietro di decenni, legittimando parole e ideologie indegne di una società civile che aspira ad emergere in Europa per il suo straordinario patrimonio culturale e non per un regime sciagurato e sanguinario. La recente e vergognosa bugia sui presunti meriti di Mussolini, pronunciata dal principale responsabile della crisi economica e morale dell’Italia, cerca infatti di riportare sotto l’ombrello berlusconiano fascismi vecchi e nuovi, insieme al secessionismo leghista, per rastrellare voti e cercare di impedire il successo delle forze democratiche progressiste.

L’Anpi si appella ai partiti democratici ed antifascisti affinché assumano un impegno solenne sui principi e sui valori che furono alla base della Guerra di Liberazione e che sono il fondamento della nostra Costituzione.

Noi facciamo appello ai cremonesi affinché esercitino il proprio diritto di voto e nel farlo scelgano quei partiti che pongono alla base dei loro programmi il rigore morale, la trasparenza nelle scelte politiche e il rispetto delle istituzioni; la dignità dell’individuo, uomo o donna che sia; il lavoro e la buona occupazione; il rispetto per i diversi orientamenti politici, religiosi o sessuali della persona; l’impegno contro ogni tipo di mafia, di clientelismo e di neoliberismo economico; il rifiuto della violenza e di ogni fascismo, comunque dissimulato.

Il nostro auspicio è che, proprio nel 70° anniversario della Lotta di Liberazione, i cittadini scelgano un governo che, in Lombardia e in Italia, abbia i consensi necessari per dare finalmente piena attuazione alla Costituzione che da quella Lotta gloriosa è nata, sconfiggendo in maniera netta e definitiva tutti i suoi nemici.

Distinti saluti
La presidenza ANPI provinciale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sandra

    Ah, ho capito : andate a votare ma non votate per Berlusconi e per il centrodestra. Aggiungo io : andate a votare ma non votate per Bersani, Ingroia,Vendola , Monti e Casini. Poi , se volete votare Fini, che nulla ha avuto a che spartire col fascismo in vita sua , mi pare di capire che l’ Anpi non avrebbe nulla in contrario. Giusto ?

    • mariella

      aggiungi pure quello che vuoi:però se puoi farlo devi dire grazie alla Costituzione nata dalla Resistenza

      • sandra

        Cio’ che oggi e’ un dogma tra qualche anno sara’ oggetto di revisione storica.Anzi , forse e’ gia’ in discussione.

        • mariella

          Ora capisco! Ho beccato la revisionista! Mi fermo qui, non ho parole da sprecare

      • nbc

        Aggiungiamo anche gli Alleati che è più vicino alla realtà!
        E se vengo tacciato di revisionista me ne frego altamente!
        Quando non si è d’accordo con voi o si è fascisti o razzisti ed ora revisionisti.

  • linus2012

    Ah ragazzi, come diceva lui ” A NOI” e poi vediamo come va a finire!