Commenta

Vanoli al PalaRadi contro la 'gasata' Enel Brindisi

vanoli

foto Sessa

E’ ‘gasata’ l’Enel Brindisi, avversario di domenica della Vanoli al PalaRadi (inizio ore 18.15), dopo la storica vittoria casalinga ottenuta nel posticipo di lunedì scorso contro la Montepaschi Siena. Ha, infatti, ottenuto un risultato straordinario frutto di una prestazione convincente tutta carattere e determinazione. Coach Piero Bucchi ha saputo plasmare una squadra con individualità tecniche di spessore che, se non avesse commesso qualche passo falso imprevisto, avrebbe potuto occupare le zone alte della classifica anziché le attuali intermedie. Bucchi è un fuoriclasse nelle difese a zona in grado di mandare in tilt gli attacchi avversari e Siena se n’è accorta. In attacco sa sfruttare al meglio le caratteristiche delle sue stelle: in particolare l’ex Armani Jeff Viggiano, Scottie  Reynolds che esprime tutta la sua classe “all american” deliziando le platee con azioni spettacolari ed ha sempre alte valutazioni, Jonathan Gibson incontenibile al tiro pressoché immarcabile anche quando ha a che fare con marcature asfissianti. Lui è il capocannoniere della serie A con 20 punti di media partita. Simmons ha la stoppata quale arma principale e capitano Ndoja è una sicurezza. Dalla panchina l’apporto principale arriva da Grant, pivot 24 enne tutto grinta e cuore, Robert Fultz aggiunge rabbia e determinazione, sa catturare molti palloni e distribuire poi gli assist in attacco. Ex di turno è Matteo Formenti che a Cremona ha fatto bene e riscuote ancora ampi consensi. La Vanoli dovrà in primis limitare il gioco in attacco dei brindisini. Non sarà facile perché l’avversario è di quelli che sulla carta sono superiori. Il  pronostico è a loro favore. Ma la compagine di Gresta deve affrontare il match con convinzione e coraggio e non demoralizzarsi al primo ostacolo, per portare a casa punti preziosissimi per il morale e la classifica.

M. R.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti