Un commento

Festa del Torrone 2013, il Comune cerca nuovo organizzatore

festa-torrone

foto Sessa

La Festa del Torrone di Cremona potrebbe cambiare organizzatore. Pubblicato sul sito del Comune di Cremona l’avviso di istruttoria preliminare finalizzata all’indagine di mercato. Il contratto con Sgp Eventi di Carpi che ha organizzato il servizio dall’edizione 2009 all’ultima è scaduto, dunque il Comune, d’intesa con Provincia, Camera di Commercio e operatori economici privati, vuole prendere contatto con operatori specializzati a cui affidare l’ideazione, la realizzazione, la comunicazione e la gestione della Festa del Torrone 2013 in programma indicativamente dal 16 al 24 novembre. Una bella vetrina con numeri importanti: 150mila visitatori provenienti da tutta Italia in tre giorni, presenze anche da Svizzera, Austria e Russia, 300 pullman, 600 camper, 36 tonnellate di torrone venduto, oltre 70 iniziative di animazione, spettacolo, cultura e enogastronomia. Ora la parola passa agli operatori interessati che possono trasmettere la propria candidatura. Sarà la Giunta ad avviare un processo di negoziazione con i soggetti selezionati, specificando termini, modalità e condizioni delle prestazioni richieste. “E’ opportuno precisare – si legge nell’avviso – che sarà richiesto all’assegnatario il reperimento integrale delle risorse economiche necessarie all’organizzazione dell’evento, valutabili in circa 250mila euro, a fronte di un contributo erogato dagli enti promotori e dalle entrate derivanti da sponsorizzazioni ed accordi commerciali, autonomamente conclusi dall’organizzazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Festa del Torrone=occasione straordinaria per la Città.
    Fino ad ora abbiamo inanellato una serie di risultati positivi. Chiunque verrà a gestirla si trova una grande base da cui proseguire.
    Indispensabile che tutti si adoperino e investano per il suo miglioramento: che si debba continuare a farla mi pare fuori discussione. Io credo che a partire dalla mia categoria ciascuno dovrebbe contribuire, e così per tutti gli altri. La Festa è di tutti, lìeconomia che porta fa vicvere la città.