Commenta

Primo passo per il Tavolo-pendolari a Palazzo comunale

stazione_cremona_treni_evidenza

Si è costituito nel pomeriggio di venerdì a palazzo Comunale il Tavolo per i pendolari, organismo trasversale tra le forze politiche rappresentate in Consiglio. Il coordinatore, incaricato del sindaco, è Giorgio Everet; gli altri componenti sono i consiglieri Alessia Manfredini (Pd), Roberto Panvini e Luca Grignani (Pdl), Giancarlo Schifano, Idv, tutti pendolari ed Elena Guerreschi (Pd). “Mi è piaciuto il clima collaborativo e privo di polemiche, molto concreto”, afferma Everet, che lunedì si ritroverà con il dirigente Bresciani (presente all’incontro in sostituzione dell’assessore Francesco Zanibelli, ammalato) per stendere il verbale di quanto emerso nella prima riunione. Indispensabile sarà il coinvolgimento degli altri sindaci della tratta Lodi Cremona Mantova, e dal canto suo il sindaco ha già inviato una lettera in questo senso ai colleghi della Bassa.

“Occorre far sentire il peso del territorio a Trenord”, afferma Manfredini, “e farlo adesso, in prossimità del rinnovo della giunta regionale. Speriamo che ciò rappresenti un punto di svolta rispetto al passato”.

Le priorità sono quelle di sempre: puntualità dei treni e informazioni sui ritardi, tanto per cominciare, programmazione delle corse in prossimità dei cambi orario inverno / estate; manutenzione dei treni; sicurezza. Molto probabilmente queste priorità verranno esplitcitamente dettate ai candidati che corrono per il Consiglio regionale perchè si impegnino a sollecitare più fortemente che in passato Trenord a prendersi cura dei pendolari della Bassa.

“La tratta Milano Cremona Mantova è la prima di cui ci occupiamo perché quella più frequentata – continua Everet, ma ci interesseremo subito anche delle altre, vedi la Cremona Brescia e la Cremona Fidenza per portare un po’ di sollievo ai pendolari”.

L’istituzione del Tavolo era stata richiesta più di un anno fa al sindaco dalla stessa Manfredini e, più di recente, in una mozione da parte di Schifano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti