Commenta

Vanoli ad Avellino, per la salvezza vietato adagiarsi

vanoli

foto Sessa

La Vanoli ha approfittato della sosta del campionato di domenica scorsa per le final-eight di Coppa Italia per riordinare le idee ed affinare gli schemi tattici favorendo l’inserendo di Chase. Ha disputato una gara amichevole in famiglia ed una in terra veneta contro la pari categoria Venezia. E’ stato un buon test d’allenamento per non perdere ritmo e concentrazione. Ora i biancoazzurri affrontano o il rush finale della stagione regolare delle dodici partite di cui sei in casa ed altrettante in trasferta. La situazione in classifica è di assoluta serenità avendo 6 punti di vantaggio sul terzetto di coda Biella-Avellino-Pesaro (a quota 8) ma con il confronto diretto favorevole con i piemontesi che nell’ultima giornata arriveranno al PalaRadi. Tuttavia sarebbe un grossissimo errore, oltre che pericoloso adagiarsi pensando di vivere di rendita. Il tempo per rilassarsi non c’è. Domenica è in programma un match molto importante sempre in chiave salvezza. Johnson e compagni saranno impegnati in trasferta ad Avellino (ore 18.15) ed in caso di vittoria farebbero un ulteriore passo decisivo verso il traguardo. La compagine campana ha da pochi giorni cambiato la conduzione tecnica con Cesare Pancotto che ha preso il posto di Ticchi. La presidenza avellinese ha voluto dare la scossa all’ambiente per risollevare la squadra dai bassifondi. La società ritrovato i suoi tifosi ed ha ingaggiato nuovi giocatori inserendoli nel roster dall’inizio di febbraio quali Lee Hunter, Hardy Dwight , Lakovic che si sono aggiunti a Dragovic, Taquan, Shakur, Litton Johnson oltre agli italiani Crow, Biligha  e Valerio Spinelli. Ora il livello del team si è notevolmente alzato e come ha dichiarato coach Pancotto: “Vogliamo subito cogliere quel successo che ci permetta di iniziare a scalare la montagna. Contro Cremona dovremo difendere forte per cercare di togliere più punti possibili al loro attacco”. Coach Gresta ed il suo assistente Lepore conoscono perfettamente la situazione ed hanno sviluppato gli allenamenti proprio per evitare ad Avellino di dettare la propria legge.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti