Commenta

Doposcuola ai privati, 30mila euro dal Comune fino a giugno 2013

doposcuola

Doposcuola gestiti dalle realtà del privato sociale. Un progetto partito nel 2010 che consiste nella realizzazione del doposcuola da parte delle realtà private del territorio accreditate all’Azienda Sociale Cremonese, presso le loro sedi. Coinvolti ragazzi residenti nel territorio comunale e frequentanti le scuole primarie, secondarie di 1° grado ed il biennio delle scuole secondarie di 2° grado. “Dal 2010 – si legge nella determina pubblicata sul sito del Comune – le realtà sociali del territorio che si sono accreditate per lo svolgimento del doposcuola sono aumentate, ed è molto positivo anche il riscontro da parte delle famiglie alle attività loro offerte. Si intende quindi proseguire sul modello dell’accreditamento anche per l’anno scolastico in corso”. Fino a giugno 2013, “per rendere maggiormente accessibili le quote di partecipazione al doposcuola”, il Comune ha stanziato 30mila euro da erogare alle cooperative e ai privati. Nello specifico, ecco le somme mensili per ogni utente: 24euro per la frequenza di tre giorni settimanali, 40euro per la frequenza di cinque giorni settimanali. L’erogazione avviene dietro presentazione di regolare fattura o nota a debito correlata dall’elenco nominativo dei ragazzi frequentanti suddivisi per le due tipologie di frequenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti