Commenta

Ragazzi disabili in oratorio, incontri promossi dalla Focr

La presenza di ragazzi disabili interpella spesso anche gli Oratori, sia sul versante dell’approccio relazionale che nei contesti più specifici quali la catechesi, i grest, le proposte di animazione. In collaborazione con l’Azienda Sociale Cremonese e con Fondazione Sospiro, la Federazione Oratori Cremonesi, guidata da don Paolo Arienti, propone alcuni incontri specificamente indirizzati a educatori, animatori e responsabili adulti che intendono approfondire le competenze sul tema.

Gli incontri, tenuti dagli operatori dell’ambulatorio minori di Fondazione Sospiro, dagli operatori dell’Azienda Sociale Cremonese e dagli operatori della F.O.Cr., tratterranno alcuni tempi pregnanti e, nello specifico:

• martedì 5  marzo:  le disabilità e l’autismo  (rapido sguardo alle diverse patologie e alle loro implicazioni nelle diverse fasce di età, con una attenzione alla specificità  dell’autismo)

• martedì 12 marzo: la famiglia della persona disabile (considerazioni sul valore della famiglia come risorsa per il proprio figlio disabile e in qualità di soggetto che esprime tuttavia fatiche e bisogni, da sostenere e supportare)

• martedì 19 marzo: tempo libero e sport, accessibilità per la persona disabile  (buone prassi e attività da strutturare per consentire l’accesso e la valorizzazione in oratorio a bambini e ragazzi con disabilità)

• martedì 26 marzo : l’animazione in oratorio (a  cura di un operatore della FOCR). La tradizione oratoriana sfida e risorsa anche per l’accoglienza e l’inserimento di ragazzi che esprimono disabilità.

Gli incontri si svolgeranno presso la sede della Federazione Oratorio, nell’ex chiesa del Foppone, in via S. Antonio del Fuoco 6/a, a Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti