47 Commenti

I cremonesi in Regione Malvezzi apre una segreteria in via Dante e medita sulle cariche Alloni: 'Questa è l'ultima volta per me' Soddisfatto il leghista Lena

malvezzi-alloni-lena

I primi ad avere certezza del posto in Consiglio regionale e a dare l’annuncio su Facebook sono stati Agostino Alloni del Pd e Carlo Malvezzi del Pdl. “Chiudo una giornata lunghissima con gli amici che mi hanno aiutato a rivincere il seggio in Regione”, scrive sul social network il democratico cremasco. “Una vittoria che voglio condividere con tutti e ciascuno. Insieme si costruisce. Sempre!”, le prime parole del vicesindaco. Il leghista Federico Lena, vicepresidente della Provincia, il terzo consigliere regionale del territorio, è stato ufficializzato alle tre e mezza di mercoledì mattina.
Dunque, il giorno dopo così i tre commentano. “Soddisfazione per il riconoscimento per il lavoro svolto sul territorio – ha detto euforico Carlo Malvezzi (2985 preferenze) – E’ un onore e una responsabilità che affronterò con lo stesso entusiasmo con cui ho lavorato in questi anni“. Ancora da discutere il tema degli incarichi: Malvezzi, infatti, è già consigliere in Provincia, vicesindaco e assessore all’Urbanistica del Comune di Cremona. “Stiamo facendo le opportune verifiche di natura giuridica – ha dichiarato – Poi affronteremo col sindaco questo nodo, con estrema serenità. Non parliamo di poltrone, sia chiaro, ma di pratiche lavorative”. Questa la dichiarazione ufficiale. Il vicesindaco avrebbe, infatti, confidato ai suoi di voler concludere alcuni percorsi già avviati (come la variante del Pgt) per poi lasciare l’incarico in Comune. Prossime mosse di Malvezzi: l’apertura di una segreteria aperta ai cittadini in via Dante 95, come promesso in campagna elettorale. “Nei prossimi giorni allestiremo le due stanze – ha detto il consigliere del Pdl – Sarà un punto di incontro con il territorio che potrà essere anche la base per i parlamentari del Pdl non di Cremona”. A breve, l’inaugurazione anche di due punti d’appoggio a Crema e a Casalmaggiore.
Agostino Alloni del Pd analizza la sconfitta del candidato presidente: “Sono molto dispiaciuto per la sconfitta di Ambrosoli che non pensavo potesse essere così netta. In Regione Lombardia con Maroni ben poco cambierà rispetto al passato”. Agostino Alloni festeggia con l’amaro in bocca il suo ingresso in Consiglio regionale e quasi in simultanea annuncia su Facebook la sua rinuncia a candidarsi per ulteriori mandati. “Sono quarant’anni che sono in politica, so che mi appassiona troppo e so che poi rischierei di rimangiarmi la parola, voglio che la gente mi ricordi che avevo promesso di lasciare. Questa sarà la mia ultima volta come consigliere in Regione”. L’elettorato d’altra parte lo reclama:  2000 le preferenze soltanto a Crema, dove ha portato il Pd a sfondare quota 30%, Alloni è pessimista sulle possibilità di voltare pagina in regione: “Maroni è sempre stato il secondo di qualcuno, di chi dipende di volta in volta dal primo di turno. Non sarà in grado di cambiare le regole, ad esempio in materia di sanità, dove chi gli sta intorno continuerà a gestire il sistema come negli anni passati”, afferma senza mezzi termini.Soddisfazione per il proprio successo personale, nonostante “l’oscuramento sulla mia candidatura, che ha creato qualche difficoltà. Due saranno i punti per cui mi batterò: dal punto di vista legislativo per realizzare uno sviluppo sostenibile e poi il legame col territorio, che mi ha sempre caratterizzato”. I trasporti del sud Lombardia restano un tema su cui Alloni continuerà a insistere: “Se fossi stato in maggioranza mi sarei battuto fino all’estremo, anche per una questione d’orgoglio, per arrivare ad una situazione almeno di normalità”.
Soddisfazione per il risultato regionale del nuovo governatore delle Lombardia Roberto Maroni e per il successo personale da parte di Federico Lena che in provincia ha raccolto 805 preferenze. Un risultato definito ‘impresa storica’ dai leghisti cremonesi, dato che era da molti anni che il Carroccio locale non riusciva a portare un proprio esponente in Regione. Per quanto riguarda la carica in Provincia (assessorato e vicepresidenza), Lena è verso le dimissioni: dovrà affrontare in questi giorni tempi e modalità con i vertici del partito cremonese.
A questo proposito per tutti i futuri consiglieri (Malvezzi e Lena compresi) vale la legge regionale del 4 dicembre 2009 che recita: “Salve le incompatibilità stabilite dalla legge elettorale regionale, non possono ricoprire gli incarichi di cui alla presente legge: i sindaci e gli assessori dei comuni della Lombardia con popolazione residente superiore a 40.000 abitanti, gli assessori ed i presidenti di provincia della Lombardia, i componenti degli organi delle autorità di ambito territoriale ottimale di cui alla legge regionale 12 dicembre 2003, n.26 (Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. Norme in materia di gestione dei rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Asterix

    E’ ufficiale dal 1 marzo 2013 la Lombardia si chiamerà MARONIA!!

    • Bisonte

      Azz….e non piu’ Padania? Questa mi mancava….

  • ale

    Speriamo che la stanza in via dante se la paghi con i suoi soldi e non come i nostri, visto quello che hanno fatto finora i suoi alleati in consiglio regionale!!!

    • Malaspada

      ma cosa cavolo dici? E’ una vergogna che gente come voi parli senza conoscere le persone e i fatti. Le stanze sono sue, e i soldi ce li mette lui non preoccuparti. Per come lo conosco lo difenderò per sempre. E poi… dite sempre le solite, banali, scontate critiche: e voi che Italia sareste? Cosa fate per il nostro Paese? Cosa fate per la città? sempre e solo critica distruttiva? Se c’è una cosa che non si può discutere di Malvezzi è la voglia di fare, di lavorare (tanto) e di non prendere in giro chi lo ha eletto dimostrando sempre senso di responsabilità. Non si nasconde. Se hai qualcosa da dirgli lo puoi contattare come e quando vuoi. Con me ed altri è successo così. Quindi… se l’hanno eletto forse una ragione ci sarà, no?

      • up&down

        possibile risposta: cl?

        • Malaspada

          Ma perchè? Sempre a dover etichettare… e se fossi di Azione Cattolica? o dell’ARCI che differenza farebbe? Magari sono un “grillino” ma la persona che viene “sputtanata” a caso, senza essere conosciuta la difenderò sempre. Non è giusto!

        • Malaspada

          sì, infatti in Provincia di Cremona ci sono 3000 ciellini… come no. Altra cavolata. Sù, daai un po’ di fantasia! Forse l’hanno eletto perchè c’è ancora gente che giudica in base a ciò che vede realmente?! Democrazia, vi dice qualcosa?

      • Pablo

        Ha fatto talmente tanto per Cremona che la lascia per andare in Regione. E’ questo il suo amore per Cremona!!

        • Malaspada

          Ma tu ci sei o ci fai? Vedremo e giudicheremo il suo operato. Se non avessimo avuto nemmeno un eletto cremonese ci sarebbe la lamentela che non siamo considerati e bla bla bla… Ma giudichiamo i fatti. I fatti e quel che farà per Cremona li vedremo e poi giudicheremo. In genere se uno fa un passo avanti è meglio.

          • Arturo

            Malvezzi è un arrivista che pensa solo ai suoi interessi! Punto e Basta.!

          • Toro pazzo

            Concordo…….., se tutti pensassimo di più ai nostri interessi piuttosto che far finta di occuparci di quelli degli altri, l’ Italia sarebbe il paese più ricco del mondo!

          • Luigi

            Toro pazzo cambia tabaccaio!!!! Il fumo ti fa male.

        • PiovonoPietre

          Pablo, quando tu prenderas todos los votos qui prende Malvezzos, nos te ascolterremo plus volenteros…

          • Malaspada

            Pablo, jo digo a ti che es con mas placer che soi d’acuerdo con PiovonoPietre… Hasta la victoria, siempre!!!

          • Pablo

            Per essere una persona seria, non contano i voti, conta essere onesti con il prossimo!!! I voti si possono comprare. Vedasi Berlusconi(De Gregorio) indagato a Napoli per aver comprato voti. L’onestà non ha prezzo. Per tutto il resto c è Mastercard.

  • Paolo Mantovani

    La prima domanda che mi sentirei di rivolgere ai neoeletti è questa:
    I consiglieri regionali siciliani si sono ridotti lo stipendio, passando da 14.000 euro (!!!) a 2.500, mettendo la differenza in un fondo a favore del credito alle micro imprese. Lo farete anche voi?

    • Toro pazzo

      Con 2500 € a Milano fai la fame!

      • Paolo Mantovani

        Davvero??? Dovrò dirlo ai miei amici che lavorano lì con stipendi analoghi. Oltretutto loro non hanno auto blu e benefit vari.
        Ma probabilmente è giusto così. Ragioniamo sempre all’italiana “tanto non sono soldi miei…” O si???

        • Toro pazzo

          Ragionare con voi di sx soprattutto ora che avete perso sia Roma che Milano e’ inutile! Ora poi che vi mettete a seguire grillo….. Buonanotte! Speriamo ci sia ancora qualche mente pensante tra di voi, che si rifiuti di portare il cervello all’ ammasso come hanno fatto i grillini!

          • Malaspada

            Grande Toro Pazzo. Condivido.

          • Paolo Mantovani

            Io sarei di sinistra??? 😀

          • Asterix

            Aecondo te chi dobbiamo seguire il NANO!!

          • Toro pazzo

            Per me puoi seguire chi ti pare! Basta che tu lo faccia di tua spontanea volontà e non perché sembra che sia di moda! I rivoluzionari in Francia hanno ucciso un re per ritrovarsi con un imperatore!

          • mARCO

            In Italia milioni hanno seguito Mussolini e sono finiti ad Auschwitz.

      • Asterix

        Allora non accetti la candidatura e stai a casa!!

    • Bianca

      eh ciao, aspetta e spera che si riducano lo stipendio!!Non vedevano l’ora di potersi fare ancora di più gli affaracci loro!!
      Pensare i lombardi come sono stupidi, nonostante tutto quello schifo che è saltato fuori su Trota, Formigoni e quant’altro hanno avuto il coraggio di dargli ancora il voto!!!che scandalo!

      • valerio

        Ciò vuol dire che la gente che trae benefici dalle scelte politiche della Regione (sanità, istruzione….) è parecchia.

    • Asterix

      In Sicilia 15 persone (comuni) del M5S eletti in Regione in 5 anni ragalano euro 7.380.000,00.
      Stipendio 10.700,00 euro al mese.
      Tengono 2.500,00 e 8.200,00 li restituiscono.
      8.200,00X13 persone = 123.000,00 al mese.
      123.000,00 X 12 mesi = 1.476.000,00 all’anno
      1476.000,00 X 5 anni 7.380.000,00.
      QUESTI SONO FATTI NON PAROLE!

      • Toro pazzo

        Spiccioli che bastano per le noccioline, non ci compri nemmeno popcorn e cocacola figuriamoci il biglietto del cinema! Dopo aver ridotto lo stipendio dei politici, ci diranno che ci hanno dato l’ esempio, che tutti dovremo ridurci stipendio e tenore di vita così staremo tutti un po’ meno bene, ma lo faremo tutti assieme e finalmente l’ Italia sarà un paese più giusto ma abitato da morti di fame! Per cui ti invito a trasferirti in Sicilia se vuoi ridurti lo stipendio e morire di fame come in Grecia!

        • Bettina

          La verità ti fa male e ti rode il culo!!!

          • GianAlberto

            Dietro chi si firma toro pazzo non può esserci che un “Renzo Bossi” laureato in Albania.

          • Toro pazzo

            Vai, vai a fare un giro in Grecia dove tutti han dovuto ridursi lo stipendio…….

        • Luigi

          In Grecia gli stipendi sono molto più alti che in Italia!

          • Toro pazzo

            In euro o in dracme?

  • ma nn hanno vergogna a pronunciare la parola”lavorato”?manco sanno cosa significa lavorare,magari da pendolare!buffoni come sempre..

  • Paisa’

    Nella macro regione che ruolo avrà questa micro provincia con simili rappresentanti? Immagino quello degli ultimi 20 anni..nullo.

    • Toro pazzo

      Meglio contare poco nella macro regione oppure contare ancora meno in uno stato che si avvia verso un destino greco?

      • italiana

        Appunto. Mi sembri contento del prossimo futuro… Mah…

        • Toro pazzo

          Guarda che lo stato avrà un destino greco perché la macro regione toglie il disturbo!

  • sandra

    Venticinque commenti , ma neanche una parola su Alloni. Un fenomeno : cinquemila preferenze e perfettamente sconosciuto non solo sui banchi del Consiglio Regionale ma persino ai suoi elettori.

    • Alibabà

      Cosa dire su Agostino Alloni? E’ una persona seria!

    • Stefano

      Ahahahah…bella questa…Agostino Alloni sconosciuto ai suoi elettori…ma mi faccia il piacere!!!! Non è che se tu ne ignori l’esistenza lo stesso valga per tutti gli altri… Certo che piuttosto che fare commenti come quello che hai fatto sarebbe meglio stare zitti.

      • sandra

        Oh, finalmente un conoscitore ed estimatore di codesto Alloni. Orsu’ , che aspetti a decantarcene le prodezze e le virtu’ ?

        • Maria Teresa

          Il tempo che è galantuomo ci dirà chi ha ragione!!

        • Paisa’

          Dove ha vissuto Sandra? I Cremonesi ricordano Alloni in Provincia, I cremaschi lo ricordano in Comune a Crema, a Pianengo lo rimpiangono come Sindaco, io lo ricordo sul treno. Di Sandra non ho nessun ricordo.

  • Pedrosa

    In Italy even supporters of Berlusconi?
    The whole worls laughs at you!

    • Malaspada

      The international rosicons… Keep calm and think about your country
      (se volevi fare il fenomeno, “mondo” in inglese si scrive “world”)