Commenta

Cremonese 'incerta' davanti alla Reggiana: è uno spareggio

cremo

foto Sessa

Sono gli episodi come quelli di domenica scorsa che ti fanno capire quanto il calcio sia imprevedibile. Fallire un’occasione d’oro come un calcio di rigore all’ultimo minuto, può azzerare in un secondo il lavoro di una settimana, o di un’intera stagione. E così da un possibile avvicinamento ai playoff, ecco invece rimaterializzarsi il pericolo playout, con lo scontro diretto contro la Reggiana che assume le sembianze di un autentico spareggio.

Al Giglio la Cremonese ci arriva con un carico di incertezze dovute all’incapacità della squadra di mostrare una chiara fisionomia di gioco, per non parlare degli errori sottoporta o delle lacune difensive. Un’incompleta maturità che a questo punto della stagione non ci saremmo mai aspettati da un top team come quello grigiorosso, costretto ora a fare i conti con una classifica assai avara di soddisfazioni. Solo lati negativi dunque? No, occorre sottolineare qualche nota positiva che ci permette ancora di sognare un cambiamento. Ad esempio l’esperimento provato da Scienza nella seconda frazione con l’Entella, con l’inserimento di una prima punta forte fisicamente (Djuric) al posto di un centrocampista. Mossa che ha aiutato la squadra ad avanzare il proprio baricentro, aumentando di conseguenza i pericoli verso la difesa avversaria.

Proprio per questo motivo mister Scienza sembra intenzionato a ripartire da quanto di buono visto nei secondi 45’ di domenica sfruttando anche la scarsa condizione fisica di Pinardi (recuperato all’ultimo, ma certamente non al top visto la settimana di influenza). A centrocampo quindi rimarrebbero Baiocco e Buchel, mentre Caridi, Le Noci e Carlini agirebbero alle spalle del terminale Djuric. Soluzione coraggiosa da provare in trasferta, ma a questo punto della stagione se non si osa un briciolo non si va da nessuna parte.

In difesa da segnalare l’assenza dello squalificato Tedeschi (al suo posto giocherà Cremonesi), mentre rientra sulla corsia destra Simone Sales. Torna infine tra i convocati dopo diversi mesi di assenza capitan Fietta.

Probabile formazione (4-2-3-1): Viotti; Sales, Moi, Cremonesi, Visconti; Buchel, Baiocco; Le Noci, Caridi, Carlini; Djuric. All.: Scienza.

Matteo Zanibelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti