3 Commenti

Polo commerciale a Picenengo, rigettata proroga di inizio lavori

centro-commerciale

Caso Cardaminopsis, il nuovo polo commerciale di 18mila metri quadrati a Picenengo che da anni giace silente. E’ stata rigettata in Regione la proposta di proroga del termine di inizio dei lavori. Il progetto originario è stato elaborato nel 1999 e approvato per la prima volta dal Pirellone nel 2005. Si tratterebbe di un comparto di diecimila metri quadrati più tre strutture per ulteriori ottomila proprio vicino dell’attuale Cremona Po. La licenza è stata data dal Comune nel 2008. Ora uno stop, almeno temporaneo. Se la società vorrà iniziare i lavori, dovrà presentare un nuovo progetto. La richiesta vecchia è scaduta e non è stata prorogata, questa la decisione votata dai dirigenti dei settori competenti di Comune, Provincia e Regione. Cautamente contente le associazioni di categoria. “La possibile nuova superficie commerciale proprio al fianco di CremonaPo non sparisce – ha detto il presidente di Ascom, Claudio Pugnoli – E’ comunque un segnale positivo il fatto che non sia stata concessa la proroga, nel senso che mette ulteriori complicazioni alla società. E’ un risultato raggiunto grazie all’accordo che si era fatto con l’assessorato sull’improrogabilità. Continueremo comunque a vigilare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ciccio

    evidentemente i commercianti del centro interessati ad entrare in un centro commerciale si sono già sistemati in quelli gia costruiti… 😉

    • I FAMIGERATI CINESI

      Vi avvertiamo: non abbiamo scrupoli. Compreremo tutto. Ciao. Glazie. Ciao.

  • Paolo

    BASTA BASTA BASTA BASTA BASTA cemento, centri commerciali e consumo del territorio. Una bella e ridente città di provincia trasformata in un’immensa periferia. Che schifo. Poi ci si lamenta perchè Mantova ha frotte di turisti e noi no.