2 Commenti

Egiziano rapina e picchia 26enne, 9 mesi di carcere

carab

Rapinò un connazionale, rinchiudendolo nel portabagagli e malmenandolo. Ora c’è la sentenza definitiva di condanna della Cassazione per un 32enne egiziano residente a Soresina. L’uomo (A.E.M.O.A. le iniziali rese note) dovrà scontare 9 mesi e 9 giorni di reclusione per quanto accaduto nell’agosto 2010 a Cappella Cantone. In compagnia del fratello 29enne aveva caricato in macchina, chiuso nel portabagagli e picchiato un connazionale, portandogli via 1600 euro. La vittima, un 26enne, si era successivamente rivolto ai carabinieri e i militari erano poi riusciti ad arrestare il 32enne e il fratello. L’egiziano, per il quale è giunta la condanna definitiva, si trova nel carcere di Cremona, dove sconterà la pena residua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Voci di corridoio

    Ho sentito dire che gli egiziani sono diventati più bravi degli stessi napoletani a fare la pizza… L’ho sentito dire…

  • Il Giò

    9 mesi per rapina e sequestro? Andiam bene…ecco la risorsa che serve all’Italia…