Cronaca
Commenta11

Pasqua, messa in carcere con vescovi di Cremona e Crema

Nella foto, il vescovo Lafranconi e il carcere

Messa con i vescovi di Cremona e Crema, nel pomeriggio di martedì 26 marzo, in carcere. Monsignor Dante Lafranconi e monsignor Oscar Cantoni celebreranno all’interno della casa circondariale di Cà del Ferro in vista della Pasqua. Un appuntamento tradizionale per dimostrare vicinanza, affetto e attenzione ai detenuti, ma anche a quanti operano all’interno della struttura, in particolare gli agenti della polizia penitenziaria, si arricchisce anche della presenza del Presule della diocesi cremasca, territorio che gravita comunque sul carcere della città. Anche per questo si sta consolidando una collaborazione sempre maggiore tra Caritas Cremonese, da anni impegnata nella casa circondariale, e quella della diocesi di Crema.
I due vescovi saranno accolti dalla direttrice del penitenziario, Ornella Bellezza, dal comandante della polizia penitenziaria, ispettore Angelo Grassadonia, dal cappellano del carcere cremonese, don Felice Bosio, e dal suo vice don Roberto Musa. Presente anche il direttore di Caritas Cremonese don Antonio Pezzetti con l’operatore Marco Ruggeri e i diaconi del Seminario che dallo scorso ottobre guidano i momenti di catechesi e formazione cristiana e animano le Messe nei diversi reparti.
Alla liturgia, che sarà officiata nel teatro, sono state invitate le autorità cittadine, gli operatori di Caritas cremonese e i volontari che operano all’interno della struttura. All’inizio della Messa il saluto di un rappresentante dei detenuti; al termine quello della direttrice Bellezza.
Dopo l’Eucaristia mons. Lafranconi e mons. Cantoni incontreranno personalmente i detenuti a cui consegnerà come piccolo dono pasquale un’immagine del nuovo Papa Francesco. La Caritas Cremonese, inoltre, come ogni anno offrirà in occasione delle festività un dolce pasquale (una colomba) per ogni cella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti