9 Commenti

Bullismo e rapina ai danni di tredicenne, denunciati due minori

polizia

Un ennesimo, preoccupante  campanello d’allarme in tema di bullismo è quello che viene dalla denuncia alla polizia di un fatto che ha avuto come vittima un tredicenne. Il ragazzino, accompagnato dal padre in Questura lo scorso 25 marzo, ha raccontato di essere stato avvicinato da un gruppo di ragazzi poco più grandi di lui nei pressi dell’oratorio della Beata Vergine di Caravaggio.  Due di questi ragazzi, di nazionalità romena, lo hanno fermato e con atteggiamento minaccioso gli hanno intimato di consegnare loro i soldi. Uno di loro, in particolare, è passato dalle parole ai fatti, mettendo le mani in tasca al ragazzino e prelevandogli direttamente una banconota da 5 euro e qualche moneta. Poi la banconota è stata restituita ma i due hanno costretto il tredicenne a recarsi in una vicina tabaccheria per farsi comprare delle sigarette. Il malcapitato  non ha potuto far altro che obbedire, e alla fine gli è stato anche restituito il resto. Il padre ha pensato subito di andare in Questura. I due romeni sono stati individuati e denunciati a piede libero per rapina in concorso.

Non è la prima volta che gruppi di 16-17 enni compiono azioni intimidatorie di questo tipo nei confronti di ragazzi più piccoli e gli oratori sono sempre più spesso teatro di episodi del genere, tanto che i parroci hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. L’episodio in questione viene ritenuto grave per la giovane età dei protagonisti; per il giustificato allarme sociale che determina e per il concreto rischio che, se gli atti di bullismo non vengono prontamente puniti, possano dare luogo successivamente ad atti ancora più gravi.

g.b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • 0m4r

    come fa un tredicenne a comprare delle sigarette in tabaccheria?

  • Mario

    Malboro o benson?

  • paolo

    il buongiorno si vede dal mattino…..(due minori): mancate “risorse per il Paese” in futuro?

  • politici al rogo

    possibile che tutte le volte che si parla di fatti delinqueziali ci sono di mezzo al 70% dei romeni ? ma che cazzo di dna hanno questi individui.

    • Enrico

      Sono solo loro un popolo che vive nella delinquenza e nella sopraffazione tra individui da secoli e nel loro DNA trovando da noi leggi e giudici consenzienti fanno quello che vogliono, basterebbe un po’ di manganellate e il vecchio caro ilio di ricino che una volta andava per la maggiore e a procurato qualche risultato positivo “”””!!!!!!!!!!

      • politici al rogo

        condivido peccato che siamo un popolo di caga sotto e quindi non reagiremo mai siamo troppo vigliacchi.

  • politici al rogo

    By 0m4r, 30 marzo 2013 come fa un tredicenne a comprare delle sigarette in tabaccheria?
    semplice omar al tabaccaio non gne ne frega una minchia se è minorenne l’importante che paghi .In Italia le leggi servono solo per produrre carta o fotocopie da riempire gli scaffali poi ognuno fa i cazzi suoi ,siamo degli zombi, ingovernabili .

  • Luca

    Scusate ma qualcuno ha notato le notizie pubblicate oggi, domenica di Pasqua?
    -ladro romeno
    -compagno violento (romeno)
    -bullismo (2 minorenni romeni)
    -violenza sessuale (marocchino)
    -spacciatore (marocchino)

    Poi se si dice qualcosa sugli stranieri si é razzisti….

    • politici al rogo

      siamo in balia degli stranieri oltre per l’inefficenza della giustizia e dei vertici dell’ordine pubblico, anche perchè noi diciamoci la verità, se vediamo qualcosa do losco o vilolenza sui nostri concittadini, per il quieto vovere e per la paura atavica, che ci contraddistingue nel mondo al 90% giriamo la testa dall’altra parte-