11 Commenti

Venerdì Santo: niente processione, rito tutto in Cattedrale

processione

Il tempo incerto ha impedito la tradizionale processione del Venerdì Santo durante la quale il vescovo porta per le strade della città quella che la tradizione indica come una spina della corona che cinse il capo di Gesù durante la sua passione. Il rito, partecipato da centinaia di persone, si è svolto tutto all’interno della Cattedrale. I testi, preparati dagli oratori della città e legati alle immagini dei “testimoni della fede” disseminate lungo il percorso, sono stati proclamati in parte, alternati da canti polifonici proposti dal coro della Cattedrale, diretto da don Graziano Ghisolfi e accompagnato all’organo dal maestro Marco Ruggeri. Prima della benedizione con la Sacra Spina mons. Lafranconi ha tenuto l’omelia durante la quale ha riflettuto sul senso del fare il bene in una società dove, almeno apparentemente, sembrano trionfare i superbi, sulla giustizia che se non è legata al perdono è incapace di generare vero cambiamento nell’altro, sulla necessità di instaurare rapporti realmente fraterni fra le persone, sul compito dei cristiani annunciatori e testimoni di misericordia. In un passaggio mons. Lafranconi ha accennato anche alla situazione delle carceri italiane: «La comunità cristiana – ha detto – non può dimenticare i detenuti. Come discepoli del Signore abbiamo il dovere di aiutarli e sostenerli nel loro cammino, perchè a partire dal loro cuore possono giungere alla verità di loro stessi». Alla celebrazione hanno preso parte i sacerdoti della e alcuni canonici del Capitolo. In prima fila le autorità cittadine: l’assessore  Bordi in rappresentanza dell’amministrazione comunale, l’assessore Bongiovanni per quella provinciale, il comandante della polizia municipale Germanà Ballarino e il direttore generale del Comune di Cremona Placchi. Le offerte raccolte sono state devolute alle necessità dei cristiani di Terra Santa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Eukaryota

    da Treccani
    http://www.treccani.it/enciclopedia/reliquie_%28Enciclopedia-Italiana%29/

    “…
    L’uso delle reliquie è universale nelle religioni primitive ed etniche dell’antichità e si accentua in quelle religioni universali che, avendo avuto un fondatore, amano venerare i ricordi superstiti della sua persona e della sua vita.

    I primitivi. – Come il cannibale parte dall’idea che ingerendo il cuore, il fegato, il rene, l’occhio del guerriero ucciso se ne assimilano le qualità, così il primitivo che porta al collo, al braccio, sullo scudo quelle stesse parti del corpo mummificate, o anche capelli, denti, ossa, ecc., ritiene di riceverne una protezione magica e un potenziamento delle sue facoltà (v. amuleto) specialmente nei casi di guerra, di caccia, di provocazione della pioggia, di cura o preservazione dalle malattie, ecc.
    …”

  • Francesco

    La risurrezione del Signore sia la nostra risurrezione perché sentendoci tanto amati da Dio possiamo gridare questo amore ai nostri fratelli. Santa Pasqua

  • Luke

    Povero Eukaryota: gli dà così fastidio che delle persone ascoltino liberamente un messaggio di speranza, di amore e di risurrezione (in un epoca che ne ha davvero bisogno…) che si mette a copiare la Treccani… ci dispiace per te!

    • Eukaryota

      Povero te stolto; volevo solo darvi l’opportunità di capire chi siete senza usare parole mie, sia per umiltà (penso infatti che prima di parlare bisognerebbe leggere e ascoltare quanto già detto) sia perché rischierei di essere pesante. Ma se vuoi… Per me quest’epoca ha bisogno di razionalità e coerenza non di religioni sussiegose (e primitive).

      • Eukariota

        infatti insulti… anonimamente invece di mettere nome e cognome (volentieri ti darei lezioni di educazione in privato… ma sei un vigliacco…): lascia liberi gli altri e rispettali! Evita di dare opinioni banali e squalificanti se non c’è un dibattito di mezzo, ma solo la notizia che delle persone si sono liberamente riunite per una motivazione carica di speranza! Ma sei accecato dall’odio… li conosciamo i laicisti come te e cosa hanno prodotto: dall’urss alla Cina al terzo reich, le aberrazioni che innanzitutto negano lo spirito religioso! Buona Pasqua anche a te!

        • Luke

          ovviamente, il commento sopra è mio, ma per un problema del mio pc, è stato ripetuto il nome di Eukariota come autore…
          Comunque se, come pare da altro articolo, lo squallido personaggio che si cela sotto lo pseudonimo di Eukariota fosse davvero Titta Magnoli… , con quella ghigna è giustificato per avercela non il Signore… forse me la prenderei anch’io…

          • Eukaryota

            Ecco, hai appena dato un bella dimostrazione.

            Hai preso una balla e su questa ci hai costruito le tue idee.

            Potete avere speranza finché ci saranno quelli come te che credono alle balle.

          • Leila

            Tu Luke non solo crede manche dice falsita. Perché se fosse un problema del PC avrebbe ripetuto Eukaryota con la “y” e non con la “i” come invece è scritto. “Stolto” è un complimento, tu sei molto peggio.

        • Alberto

          Anche tu sei anonimo e passi dall’insulto alla minaccia espimendo la violenza che ha sempre accompagnato i cristiani. Parla la storia; sono centinaia di milioni le vittime della vostra fede; nessuna è risorta.
          http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/vittime_della_fede_cristiana/

  • PiovonoPietre

    Orgoglioso di essere un cristiano primitivo.

    • Sbattezzato

      orgoglioso del mio sbattezzo. L’illuminismo deve andare avanti!