Commenta

103 piccoli comuni a gestione associata Scadenza delle tre funzioni rispettata ma la partita è su personale e urbanistica

piccoli-comuni

Una piccola grande rivoluzione quella che coinvolge ben 103 comuni della provincia. Si tratta della gestione associata obbligata. Secondo il decreto legge 95/2012, meglio noto come Spending Review2, i comuni al di sotto dei 5mila abitanti sono obbligati a organizzare e portare avanti insieme ad altri comuni le funzioni fondamentali. Nel cremonese la prima scadenza è stata superata: entro il 31 dicembre 2012 i piccoli comuni dovevano arrivare a gestire in maniera associata almeno tre funzioni e così è stato. “Tutti i comuni che erano obbligati l’hanno fatto – ha spiegato la Dirigente del Settore Strategie per lo sviluppo del territorio Mara Pesaro – Ci sono stati anche alcuni comuni non in obbligo ad aver attuato questa procedura per un risparmio di costi”. La partita, però, è appena iniziata. Entro il 2013, infatti, tutte le funzioni devono essere associate. “Alcuni comuni hanno accorpato anche più di tre funzioni – ha continuato la dirigente Pesaro – Il problema per quest’anno è che molti hanno lasciato fuori le funzioni più pregnanti e problematiche come i servizi generali e la ragioneria e l’urbanistica”.
Numeri e tappe future sono state oggetto di discussione nella commissione provinciale Governo del Territorio, Opere pubbliche, Patrimonio e Sicurezza. “E’ due anni che lavoriamo a questo percorso – ha concluso Pesaro – Come provincia assistiamo e accompagniamo i comuni. Non è certamente un iter semplice”.
Qualche polemica sul ruolo dell’ente Provincia. “Siamo in ritardo – ha detto il consigliere Giovanni Biondi (indipendente)- Rispetto a dieci anni fa abbiamo rallentato il processo, altro che accelerato. La questione degli accorpamenti non è solo una questione tecnica, ma anche politica. Credo che impiegare un dirigente e quattro dipendenti su questa partita, nel periodo di tagli in cui siamo e per i risultati ottenuti, sia uno spreco di risorse. Dovrebbe occuparsi della questione l’assessorato con un piccolo supporto tecnico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti