4 Commenti

Sinergia tra associazioni, nasce a Cremona il 'Laboratorio Famiglia'

lab

“Ci sembra importante valorizzare le risorse pubbliche presenti sul nostro territorio, ma soprattutto del privato profit e no-profit che si occupa di famiglie; soggetti che lavorano in particolare su un piano di prevenzione, promozione e formazione, che offrono consulenza rispetto alle tematiche educative, alle relazioni e dinamiche familiari; senza dimenticare l’offerta di spazi d’incontro e confronto per genitori e bambini, per promuovere opportunità di conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di vita familiare, dimensione spesso faticosa, la cui gestione porta le famiglie a ricercare risposte e risorse sempre più caratterizzate da diversificazione ed elasticità”. Così dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Luigi Amore illustrando l’obiettivo che sottende l’iniziativa “Laboratorio Famiglia” pensata dal Centro per le Famiglie insieme ad alcune associazioni locali. Un progetto articolato presentato questa mattina nella Sala Azzurra di Palazzo Comunale, presenti, oltre all’assessore, Donatella Boccali e Annarosa Persico del Centro per le Famiglie, Silvia Corbari, Cooperativa Iride, Laura Magenghi e Erminia Galassali, Associazione Laboratorio di restauro del corpo, Monica Vollaro e Guido Ruggeri de Il Piccolo Baobab.

Il laboratorio è, per sua natura, “un’officina di metodo”, dove non è possibile offrire apprendimenti preconfezionati e dove si privilegia l’esperienza, dove, come sostiene il pedagogista Franco Frabboni, si ricercano e ritrovano le motivazioni perse. I riferimenti teorici che avvalorano l’opportunità dell’uso del laboratorio sono inoltre riscontrabili nelle teorie di altri illustri pedagogisti. Si è così  pensato  ad un contesto che sia spazio di comunicazione, per dare cittadinanza ai linguaggi verbali e non verbali; spazio di personalizzazione, per sviluppare autosufficienza, autostima, autonomia culturale ed emotiva e partecipazione; spazio di esplorazione e di creatività; spazio di socializzazione, per valorizzare sia attività individuali, sia di gruppo attraverso momenti che ritrovano condivisione, impegno e solidarietà tra generi, età ed etnie diversi.

Il Centro per le Famiglie intende, attraverso questa nuova formula, promuovere un luogo nel quale istituzioni, associazioni, cooperazione e profit del territorio possano trovare un momento d’incontro, di collaborazione e coprogettazione per far conoscere le diverse possibilità, competenze e risorse della nostro territorio. In questa prospettiva il Centro per le Famiglie assolve la propria funzione di “volano” sul versante educativo e formativo offrendo a famiglie, educatori e insegnanti un supporto nell’elaborazione e nella promozione di una cultura dell’incontro e della collaborazione.

Come sottolineato durante la presentazione, “si tratta di pratiche molteplici, di attività e metodi spesso creativi, pur se provvisori, che in genere hanno a che fare con l’uso dello spazio, con la possibilità di muoversi e di trasformarlo. La città oggi si trova di fronte alla sfida di ricercare punti di incontro, di mediazione fra vissuti e fra mondi culturali e simbolici differenti. Per questo è necessaria una governance incentrata su forme di coordinamento, auto-organizzazione e capacità di gestire reti di attori, di interessi e di linguaggi. Questo nuovo modo di interpretare la città è la caratteristica peculiare per definire spazi, simboli, ma anche forme di socialità. La città si struttura in base alle funzioni che ospita, ovvero alla capacità di mantenere e valorizzare le connessioni interne, di arricchire quelle esterne.”

Questo è il calendario degli appuntamenti:

Cake design: corso di formazione

Domenica 14 aprile 2013
In collaborazione con l’associazione Il Piccolo Baobab
Galleria del Corso, 1
Master Cake: Monica Vollaro
Per iscrizioni e informazioni:
0372808583 – www.ilpiccolobaobab – www.facebook.com/ilpiccolobaobab
3926234917 – monikan@alice.it – www.facebook.com/TortediMonica
Kit per ogni iscritto: base di polistirolo, folder di ricette basi, pasta di zucchero (colori vari), matterello,  spatola, il prodotto finito, attestato finale.

Tantissime idee per rendere i tuoi dolci bellissimi e divertenti, grazie a piccoli trucchi di decorazione semplici da realizzare ma di sicuro effetto!
Vorreste fare qualcosa di divertente con i vostri bambini? Eccoci!
Un tenero pupazzo da fare con i vostri figli e soprattutto da mangiare con loro!
Pochi passi facili facili per divertirvi insieme!

Sabato 6 aprile, dalle 16.30 alle 17.30, incontro dimostrativo gratuito
c/o Centro per le famiglie
Largo Madre Carelli, 5 (ex via Brescia, 94)
Informazioni: 0372 4077373 – 322
centro.famiglie@comune.cremona.it

Essere genitori

Incontri gratuiti di confronto per tutti i genitori
Uno spazio di dialogo e formazione sui temi dell’educazione dei figli con figure professionali
di provata competenza ed esperienza.
Martedì 9 aprile, mercoledì 17 aprile, martedì 7 e 21 maggio 2013
dalle ore 18,00 alle ore 19,30
Argomenti:
significato e gestione dei capricci, trasmissione delle regole;
come favorire le autonomie (lavarsi, vestirsi, andare in bagno, mangiare, ecc);
narrazioni; esperienze a confronto;
c/o  Centro per le Famiglie
Largo Madre Agata Carelli, 5 (ex via Brescia 94) – 26100 Cremona
Informazioni: 0372 4077373 – 322
centro.famiglie@comune.cremona.it

Passi di consapevolezza

Incontri gratuiti di pratica di consapevolezza mente-corpo
a cura dell’Associazione Laboratorio di restauro del Corpo.
Percorso che permette di praticare e coltivare la consapevolezza non solo secondo le pratiche delle antiche tradizioni contemplative, ma anche attraverso le più recenti applicazioni della Mindfulness (consapevolezza)
Gli incontri, basati su una modalità legati all’esperienza, proporranno esercizi di ascolto e contemplazione sia in movimento che in stasi, coordinati con il respiro.
L’obiettivo del corso è quello di sviluppare un’attenzione consapevole di noi stessi e del fluire dei nostri stati mentali ed emozionali e ritrovare il benessere.
5 -19 aprile, 7 – 24 maggio 2013, dalle ore 18.30 alle ore 19.15
c/o Centro per le famiglie
Largo Madre Agata Carelli, 5 (ex via Brescia 94) – 26100 Cremona
Informazioni: 0372 4077373 – 322
centro.famiglie@comune.cremona.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • parmigianino

    IDEA ORIGINALE………. COPIATA DA PARMA. MA QUALCOSA FATTO DA VOI NO?

  • Laura

    Non capisco chi critica un’iniziativa a priori, e soprattutto perché già provata in un’altra città. Certo non è originalissima, ma se sarà organizzata bene e sarà utile ben venga.
    Non capisco, o forse mi infastidisce chi scrive IN MAIUSCOLO. È come urlare.

    • parmigianino

      E SE FOSSE UN IPOVEDENTE A SCRIVERE? SI TOLGA PREGIUDIZI E PUZZA SOTTO IL NASO, E CAPIRA’ DI PIU’.

      • laura

        Io pregiudizi?! Certo come chi giudica prima di provare l’iniziativa.
        con tutte le mail o messaggi che leggo in stampatello non posso sempre pensare di avere a che fare con un ipovedente..ma scherziamo…
        E’ come se pensassi di avere a che fare con persone con deficit ogni volta che leggo qualcosa di insensato..invece penso solo siano idioti!
        Se si trattasse di ipovedente mi spiace, ma penso che i programmi di scrittura e lettura su pc per ipovedenti non prevedano semplicemente la scrittura in stampatello, ma una visione amplificata dello schermo… cmq buona giornata e buoni pregidizi a lei