Commenta

In Giunta senza Nolli il sindaco tenta di ricucire: 'Pensiamo ad amministrare'

perri-nolli

Ancora tensione altissima in Comune. Il sindaco Perri dà un colpo al cerchio e uno alla botte. All’uscita dalla Giunta, durata poco più di un’ora con l’assenza dell’assessore al Bilancio Roberto Nolli (ufficialmente per motivi personali), il primo cittadino ha dichiarato: ‘Non colpevolizzo nessuno, ma ci vuole pazienza”. Dietro le quinte, intanto, si racconta di una Giunta piuttosto tesa con i cosiddetti ‘anti-Nolli’ (Alquati, Bordi, Ceraso e De Bona) arrabbiatissimi e sul piede di guerra. Certamente, l’assenza del diretto interessato ha diminuito i nervosismi, destinati però a non svanire presto. Significativo il fatto che in Giunta non siano stati toccati gli argomenti più scottanti, quelli legati al Bilancio che hanno scatenato la tempesta con alcuni assessori che chiedevano finanziamenti e Nolli che tirava la cinghia appellandoli come incapaci. “Sono le condizioni economiche che non consentono interventi a lungo termine a scatenare nervosismi – ha dichiarato ancora Perri – La gente non vuole grandi cose, vuole solo essere amministrata. Ci ha eletto per questo”. Dopo la Giunta il sindaco si è allontanato con l’assessore Francesco Bordi, continuando l’azione di ‘paciere’ che da dopo le vacanze pasquali sta cercando di portare avanti. Le prossime mosse del primo cittadino? “Ricontatterò Nolli – ha detto – per un nuovo incontro”. Parola d’ordine, dunque, è ricompattare velocemente la Giunta, anche in vista delle dimissioni del vicesindaco e assessore all’Urbanistica Malvezzi che – secondo le ultime notizie – sono previste per sabato. Niente di ufficiale sui sostituti. Nessuna data certa per il vertice di maggioranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti