Un commento

'Nonni al computer', attestati ai partecipanti e ai ragazzi-tutor

internet

Nonni su Internet è la denominazione storica del progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale (FMD) giunto alla 11ª edizione nell’anno scolastico 2012-13.
La FNP-CISL (Federazione Nazionale Pensionati – CISL) di Cremona, come iniziativa peculiare dell’Anno Europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni, ha ritenuto di realizzare questo progetto in sede locale ottenendo la collaborazione dell’Istituto Tecnico “Beltrami”, che ha messo a disposizione il proprio laboratorio informatico, nonché il patrocinio del Comune di Cremona. Anima dell’iniziativa la professoressa Carmen Fazzi., sostenuta in questo da Jindra Rubasova e Franco Guarneri della segreteria FNP-CISL.

Al termine del corso, questa mattina, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale, presenti il sindaco Oreste Perri, l’assessore alle Politiche Educative Jane Alquati, l’assessore alle Politiche Sociali Luigi Amore, l’assessore allo Sviluppo Tecnologico Maria Vittoria Ceraso, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai nonni- allievi ed ai loro tutor-docenti a cura della Fondazione Mondo Digitale. Alla cerimonia ha partecipato Adelio Maffezzoni, dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico “Beltrami”.

L’Amministrazione, oltre al patrocinio dato a suo tempo all’iniziativa, per la consegna degli attestati ha messo a disposizione la sala più prestigiosa del Palazzo Comunale, offrendo inoltre l’audizione del violino “Vesuvius”, realizzato da Antonio Stradivari nel 1727, suonato dal maestro Andrea Mosconi. Un gesto, come ha sottolineato il sindaco Oreste Perri,  per esprimere nel migliore dei modi il riconoscimento della valenza educativa del progetto, nonché apprezzamento per l’innovativa metodologia che ha visto nel ruolo di tutor giovani allievi, che hanno dedicato il loro tempo ad insegnare ai “nonni” ad utilizzare le nuove tecnologie di comunicazione. Un utile scambio di esperienze e di confronto tra generazioni, come ha aggiunto il sindaco, perché non si finisce mai di imparare. “Un’esperienza nella quale i ragazzi hanno dato il meglio di sé, stimolati anche dalla novità e dal cambiamento di cui la scuola ha bisogno e che sta cercando di attuare,” ha dichiarato, giustamente compiaciuto, il dirigente Adelio Maffezzoni.

Prima a ricevere l’attestato la docente Daniela Bergamaschi, applaudita per l’impegno e la capacità con la quale ha saputo motivare i suoi studenti. A seguire si sono presentati insieme a ritirate il riconoscimento gli allievi ed i loro giovanissimi tutor, a testimonianza del bel rapporto instaurato durante il corso.

Questi i nomi dei nonni allievi: Acerbi Carla, Balconi Edita, Cabrini Alfredo, Cabrini Graziella, Calvi Barbara, Campani Luana, Capoani Silvano, Cisarri Angelo, Cortesi Emanuele, Fusari Ferdinando, Lehman Loris, Mansueti Giancarlo, Mantovani Luigi, Meli Sergio, Minuti Angelo, Rezzi Federico, Rubasova Jindra, Sambusida Giuseppe, Subacchi Attilio, Villa Luigi.

Questi i tutor (studenti e studentesse della classe IV B IGEA dell’Istituto Tecnico “Beltrami”): Amore Matteo, Averna Giuseppe, Balestra Fabrizio, Busi Chiara, El Kanch Mouna, Gelera Stefano, Loka Mario, Malvassori Fulvio, Mascetti Marco, Miglioli Gabriele, Ogadri Alessandro, Pedretti Andrea, Pietrobelli Mattia, Poli Andrea, Politi Salvatore, Putiri Daniela, Selemaj Daniela, Zaniboni Andrea.

Il corso, che adotta la metodologia dell’apprendimento intergenerazionale, si è svolto nel laboratorio informatico dell’ITC BELTRAMI. I partecipanti sono pensionati  iscritti alla FNP. A fare loro da docenti i ragazzi della classe individuata dalla scuola coordinati da un insegnante esperto nelle tecnologie informatiche e telematiche. Un rapporto didattico ottimale di un tutor per ogni ‘nonno’. Il corso gratuito di 30 ore si è svolto attraverso 15 incontri, due ore a cadenza settimanale.

Dedicato a veri principianti, il corso è strutturato in modo da completare nelle lezioni l’abc del computer, dall’accensione alla navigazione in Internet, dall’uso della posta elettronica ai social network. La presentazione delle varie periferiche collegabili al pc, (fotocamera, scanner ecc.) è anche occasione per aiutare gli anziani a familiarizzare con le nuove tecnologie della comunicazione (telefonia mobile, televisione digitale terrestre, iPod, Iptv ecc.).  Ogni edizione si arricchisce di un lavoro multimediale che tutor e nonni costruiscono insieme per fare pratica con il pc: dalla redazione di un dizionario on line dei giochi di un tempo all’album fotografico digitale con le foto d’epoca.

Per l’occasione il direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, Mirta Michilli, ha inviato il seguente messaggio: “Siamo davvero orgogliosi di questa eccellente edizione di Nonni su Internet. E’ sempre bello vedere come il modello intergenerazionale, che la Fondazione Mondo Digitale oggi promuove in 18 regioni italiane e 8 paesi in Europa, viene realizzato sui diversi territori e declinato con peculiarità uniche. La Fondazione lavora da oltre dieci anni per una società della conoscenza inclusiva e con questa iniziativa vuole promuovere l’avvicinamento tra generazioni, la condivisione di conoscenza e il forte valore educativo del progetto per i giovani al fine di fargli sviluppare quelle competenze per la vita necessarie nella società del XXI secolo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luigi Mantovani

    ho frequentato il corso, e’ stato molto interessante e utile. E’ un esperienza che auguro a tutte le persone avanti con gli anni. L’emozione di trovarsi sui banchi di scuola dopo 55 anni con dei ragazzi di 17. Speriamo che si ripeta. Complimenti a tutti, anche al giornalista che ha scritto il pezzo. Luigi Mantovani