Commenta

Nuova tassa Cosap, la Giunta: "Esenzione caso per caso"

cosap

Commercianti preoccupati per il nuovo regolamento relativo alla tassa sull’occupazione del suolo pubblico. Dall’amministrazione arriva una precisazione. “Così come previsto dal regolamento vigente – si legge nella nota – l’art. 20 del nuovo regolamento, che sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale nella prossima seduta, prevede espressamente quanto segue: ‘In occasione di particolari eventi che danno luogo a consistenti arrivi di visitatori, turisti, fruitori della città, per i soggetti che occupano spazi ed aree pubbliche la Giunta Comunale si riserva la facoltà di assegnare eventuali aree e spazi in uso gratuito agli organizzatori degli eventi di cui sopra’. Pertanto la Giunta Comunale, alla luce di tali disposizioni, valuterà, di volta in volta, sulla base dei contenuti e delle caratteristiche degli eventi proposti, se possa concretizzarsi la fattispecie prevista dall’art. 20,  che concede appunto all’Amministrazione la possibilità di assegnare aree e spazi in uso gratuito quando si prevede che determinate iniziative possano comportare la presenza di un numero rilevante di visitatori”.
“L’Amministrazione Comunale – continua il documento – rimane sensibile ed attenta all’attuale situazione di crisi economica che affligge numerosi settori, in particolare quello commerciale, e manifesta pertanto la ferma volontà di coniugare le legittime esigenze delle categorie con l’interesse pubblico della città, posto che la presenza di un numero consistente di turisti, italiani e stranieri, o comunque di visitatori in genere, non può che comportare positive ricadute per l’intero tessuto economico locale, fattore imprescindibile per la crescita e lo sviluppo di Cremona. Non muterà dunque nulla rispetto alla situazione vigente, rimanendo nella facoltà dell’Amministrazione Comunale di valutare l’esenzione del canone nei casi previsti dall’art. 20 del Regolamento per l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti