Commenta

Sala da tè e nuovi bagni in cortile Federico II Il Comune vaglia la proposta dei gestori

portici-bar

Si torna a parlare del possibile ampliamento del bar sotto i portici di palazzo comunale, una proposta che periodicamente ritorna da parte dei vari gestori che si sono succeduti nel pubblico esercizio. Gli attuali gestori, il cui contratto scadrà il  31 dicembre 2015  – a 4.000 euro al mese –  hanno proposto al Comune un prolungamento di 12 anni dell’affitto a fronte della possibilità di trasformare l’attiguo magazzino in sala da thé e offrendo la disponibilità a rifare i bagni pubblici poco più avanti, in cortile Federico II. Il tutto, vincolato all’approvazione del progetto da parte della Sovrintendenza che dovrà dare il benestare alle trasformazioni architettoniche. I nuovi bagni saranno automatizzati.

Così come previsto dal Regolamento per l’affidamento di beni immobili a terzi, l’Amministrazione Comunale valuterà il possibile scomputo totale o parziale dal canone dovuto dell’onere sostenuto per l’esecuzione degli interventi di recupero ed adeguamento funzionale.

Al fine di verificare l’esistenza di eventuali ulteriori soggetti intenzionati ad avanzare una proposta migliorativa rispetto a quella ricevuta, il Comune invita tutti i potenziali interessati a presentare altre proposte, entro il termine del  3 maggio prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti