Commenta

Perché insegno?, tavola rotonda venerdì in Seminario

insegnare

Ha ancora senso, oggi, parlare dell’insegnante? Spesso, l’impressione, è che la famiglia “pretenda” che la scuola insegni, educhi, formi. Ma anche la scuola è formata da persone, è un insieme di alleanze educative, ha un suo linguaggio, le sue regole e soprattutto, coloro che sono chiamati a gestirla e ad amministrarla, non sempre ne hanno le forze. Questo lo spunto di riflessione della Tavola rotonda intitolata “Insegno perchè… perchè insegno?” e organizzata dal liceo Vida venerdì 3 maggio alle ore 17.30 in Seminario. ‘La prima parte del titolo – spiegano gli organizzatori – è un’affermazione in quanto ogni insegnante dovrebbe avere grandi motivazioni per poter entrare in classe, prepararsi, disporsi in modo opportuno e adeguato ai tempi e alle persone che si trova davanti; ma anche, nel titolo, è presente la domanda sul “perchè” si insegna, più che sul “cosa” si insegna. E’ fuori discussione che il docente ha come primo compito quello di essere preparato e competente nella disciplina che deve insegnare. Ma è anche vero che, spesso, oggi, per mille motivi, non è facile aiutare i più giovani a crescere. Trovarsi insieme, attorno ad un tavolo, per poter discutere e affermare, in positivo, che insegnare è ancora una missione e le persone deputate a questo lo fanno per vocazione, è una risorsa’.

Alla tavola rotonda, organizzata dal Liceo Vida in collaborazione con la Diocesi di Cremona e l’Ufficio diocesano di Pastorale scolastica parteciperanno il vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi e don Claudio Anselmi, con l’Ufficio Scolastico Territoriale (sarà presente il Provveditore agli studi di Cremona dott. Francesca Bianchessi) e alcuni docenti della scuola statale (prof. Paola Mileti e prof. Andrea Sozzi, docenti di lettere e sostegno alla scuola secondaria superiore Einaudi di Cremona, prof. Laura Mazzoni, docente di francese all’istituto ragioneria Beltrami di Cremona) e il prof. Samuele Lanzi docente di Storia e Filosofia al Liceo classico e scientifico Vida di Cremona. Moderatore della tavola rotonda il prof. Franco Verdi, già docente e preside. La tavola rotonda sarà anche l’occasione per presentare il testo “Miti e forti. Appunti per insegnanti” (Edizioni Paoline) di don Marco D’Agostino, insegnante di lettere antiche al Liceo Vida del Seminario. Alla serata sarà presente anche don Giancarlo Gremizzi che ha “firmato” la prefazione al libro: pagine intense e piene di speranza, nostalgiche di una insegnamento esercitato per trent’anni e che ora, per la malattia, gli è impossibile esercitare. Un monito e una riflessione sull’oblatività per chi insegna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti