Commenta

Dimezzate le compravendite di case: in provincia -52% negli ultimi 5 anni

edilizia

Meno compravendite, meno erogazioni di mutui, meno permessi per le costruzioni. Edilizia in grande difficoltà a causa della crisi. Lo dimostrano anche i numeri pubblicati nell’ultimo rapporto di Ance Lombardia e nei diversi allegati grafici. A livello regionale, l’analisi dei dati 2012 conferma la situazione di grave incertezza in cui operano le imprese del settore, confermata anche dalle aspettative per il 2013, che prevedono un’ulteriore riduzione degli investimenti. “Le cause – si legge – sono da ricercare principalmente nella difficoltà di accesso al credito, sia per le imprese che per chi vuole acquistare casa, a cui si aggiungono gli effetti del patto di stabilità”. Nell’area lombarda – evidenzia il dossier Ance – permessi per costruire in calo del 60% circa fra 2006 e 2010. Nello stesso periodo in provincia di Cremona la diminuzione è del 75%. Tiene l’occupazione: +0,7% è la variazione percentuale fra 2008 e 2012 nel cremonese (in Lombardia: -11,7%). Dati preoccupanti nell’andamento delle erogazioni di nuovi mutui per investimenti nelle costruzioni nel periodo 2007-2012: in regione il calo per l’edilizia residenziale è del 49,3%, mentre arriva a -62,7% per l’edilizia non residenziale; nella nostra provincia la diminuzione nel primo caso è del 57,5% e del 67,9% nel secondo. Quanto alle compravendite di unità immobiliari a uso abitativo, in Lombardia -49,9% fra 2007 e 2012; nel territorio cremonese -51,9%.

LE TABELLE DELL’ANCE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti