Commenta

La Lega elegge Mariaschi segretario: 'Esportare il modello Maroni a Cremona'

maroni-bossi

“Esportare il modello Maroni nella nostra Cremona”. Questo l’intento del neoeletto segretario cittadino della Lega Nord: Alberto Mariaschi, 38enne, nel Carroccio da quando aveva 16 anni. Prima tra i giovani padani, poi tra i fondatori della Lega Nord a Cremona, si era allontanato per motivi di lavoro, ora è tornato a capo del partito cittadino. “Ho ritrovato un gruppo diverso e molto motivato – ha detto Mariaschi – Mi sono candidato perché lo sport nazionale di oggi è lamentarsi per tutto senza fare niente e io voglio provare, invece, a fare qualcosa”. I temi in agenda per la città: tutela dei cittadini cremonesi, degli anziani e dei giovani, assegnazione degli alloggi popolari, credito alle imprese. La scaletta delle priorità sarò discussa giovedì nel primo direttivo di sezione. “Senz’altro – continua il neosegretario – insisteremo sul tema dell’immigrazione clandestina e della sicurezza”. E alle elezioni comunali 2014? “E’ presto per parlarne – dice – ma una cosa è certa: se si va in coalizione noi non appoggeremo il sindaco uscente Perri perché non ha fatto nemmeno mezzo punto di quello che aveva promesso. Mi ricordo che veniva da noi in sezione a dire che voleva fare squadra, ma quando c’è stato il momento di realizzare la parte minima del nostro programma si è tirato indietro. Possibilità per un candidato nuovo è prematuro dichiararlo. Noi faremo il nostro programma con punti chiari anche di rottura col passato se necessario, poi saranno gli altri che dovranno correrci dietro. Come è stato per Maroni in Regione Lombardia. Un’intesa sul programma con garanzie che venga attuato. Per non fare come successo con la giunta Perri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti