Commenta

Turismo ecologico, è boom: Cremona brilla in regione Studio in vista dell'Expo: "Una via per la crescita del territorio"

viaggio

Vacanze ecologiche, fra passatempi come sport, itinerari enogastronomici, escursioni, passeggiate nei parchi e tappe culturali: Cremona brilla nel panorama regionale, con un risultato che evidenzia le potenzialità del settore.

Un turista su quattro in Lombardia è “green”, con picchi a Varese (58%), Como (42%), Lecco (41%), Cremona (34%), Brescia, Monza e Brianza e Bergamo (tutte col 28%). Più bassa come motivazione a Milano (12,3%). Sono i dati di una ricerca della Camera di commercio milanese, tra i promotori e i sostenitori di “Via Lattea”, l’iniziativa per scoprire parchi agricoli, cascine, vie d’acqua, mulini, castelli, abbazie, a piedi, in bicicletta, in barca organizzata dal Fai in coincidenza con Expo Days 2013.

Il turista “green” che visita la regione lo fa ad esempio per praticare sport (17,2%), tra passeggiate da svolgersi tutto l’anno, ciclismo e trekking, e perché interessato all’enogastronomia locale (4,7%). Molti gli stranieri (58% dei turisti green), con prevalenza di inglesi, tedeschi e francesi (circa 19% ciascuno), che considerano la Lombardia una destinazione esclusiva (24%), ricca di bellezze naturali e adatta per riposarsi (20%). E se il 44% dei turisti visita i centri storici, il 42% viene per i parchi e la natura, il 12% visita i luoghi dell’artigianato tipico e il 5,8% le cantine e le strade del vino lombardo. Varese, Cremona e Sondrio sono le province dove i turisti “green” fanno più escursioni, a Como, Monza e Brianza e Lecco si pratica lo sport mentre Mantova e Pavia sono le province dove il turista si dedica soprattutto all’enogastronomia locale. Il turismo ecologico crea circa due miliardi di indotto.

“Il turismo – ha dichiarato Erica Corti, membro di giunta della Camera di commercio di Milano – rappresenta una via importante di crescita per il territorio”.

“L’agricoltura e l’ambiente – ha dichiarato Carlo Franciosi, membro di giunta della Camera di commercio di Milano e presidente Coldiretti Milano – rappresentano sempre di più una ricchezza anche dal punto di vista dell’attrattività e dell’ospitalità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti