Commenta

Alunni a scuola di prevenzione e sicurezza dai Vigili del Fuoco

vvff

Nell’anno scolastico 2013/2013 il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale hanno proposto la diffusione degli argomenti relativi alla cultura della sicurezza tra i ragazzi delle scuole primarie e secondarie, nello svolgimento del progetto ‘Casa sicura’. Inoltre  si sono tenuti vari incontri nelle scuole dell’infanzia con i bambini in età prescolare, sviluppando il programma ‘Ambiente sicuro infanzia’. L’iniziativa è stata presentata stamattina presso la caserma dei Vigili del Fuoco, alla presenza del comandante provinciale Roberto Toldo, del vice Piergiorgio D’Elia e dei vigili in pensione Luigi Manni e del presidente dell’associazione Romeo Morini.

I programmi hanno coinvolto 26 sezioni di 15 scuole materne, 69 sezioni di 25 primarie e 49 sezioni di 19 secondarie, raggiungendo in totale 650 bambini delle scuole dell’infanzia, 1380 ragazzi delle primarie e 1078 studenti delle secondarie. Argomenti delle lezioni sono stati i pericoli rappresentati dal fuoco, dalle sostanze pericolose che si trovano negli ambienti domestici e dagli impianti elettrici. ‘Ogni anno- ha spiegato il comandante Toldo –  facciamo 3mila interventi, spesso per cause banali. Per questo è molto utile soffermarsi anche con i bambini, sull’utilizzo scorretto di impianti ed oggetti pericolosi, come testimoniano i purtroppo frequenti incidenti domestici’.

Duecentoquarantasei complessivamente, le ore di lezione, coordinate da membri dell’Associazione nazionale Vigili del Fuoco di Cremona: Roberto Denti, Guglielmo Faverzani, Fausto Fornari, Gianriccardo Gerevini, Giovanni Guerrini, Giuseppe Lazzarini, Luigi Manni, Romeo Morini, Giorgio Peschiera, Giuseppe Riccardi, Claudio Varotti.

Nello svolgimento del programma ‘Sicurezza … al lavoro’, in collaborazione con l’Ufficio Mondinsieme e del Comune di Cremona, si è svolta inoltre la visita alla sede dei Vigili del Fuoco dei ragazzi del Centro islamico La Speranza e sono stati organizzati due incontri divulgativi per gli adulti presso la sede del Centro; l’incontro con il pubblico femminile è stato tenuto dalla iscritta all’Associazione Licia d’Alessandro.

Alla caserma di via Zara, infine, personale permanente dei pompieri, ha accolto ben 57 scolaresche al fine di illustrare le attrezzature e le tipiche attività del Corpo, nel tentativo di diffondere e nella popolazione la cultura delle sicurezza.

‘Abbiamo fatto tanto lavoro, tutto come volontariato – ha detto il presidente dell’associazione Morini – Le soddisfazione con i bambini sono tante. Speriamo di poter portare avanti questa utilissima iniziativa anche il prossimo anno’.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti