Commenta

'Lavoro o stage entro 4 mesi dalla laurea' Lettera all'Ue: partecipa una cremonese

europei

‘Basta I-taglia. Sostenere la Garanzia Giovani’. Una lettera aperta è stata presentata ufficialmente al Parlamento europeo dal gruppo apartitico Giovani Italiani Bruxelles di cui fa parte la cremonese Francesca Minniti. La lettera chiede al governo e a tutte le forze politiche di sostenere la ‘Garanzia Giovani’, misura dell’Ue approvata dal Consiglio Europeo prevede che tutti i giovani sotto i 25 anni abbiano diritto ad un’adeguata offerta di lavoro di qualità, una formazione o uno stage entro quattro mesi dalla fine degli studi. Lo stanziamento di fondi europei per la Garanzia è già stato approvato. Francesca Romana Minniti, co-fondatrice cremonese di Giovani Italiani Bruxelles: “L’Italia non deve sprecarli come spesso è successo in passato ma usarli in modo appropriato.Il governo italiano al vertice europeo di fine giugno deve farsi portavoce dei giovani e delle loro difficoltà, ottenendo lo stanziamento di 6 miliardi di euro per la Garanzia Giovani”.
Giovani Italiani Bruxelles chiede al Governo di concentrare il suo programma su cinque settori chiave: investimento nell’istruzione e nella ricerca, migliore formazione e accesso al mercato del lavoro, incentivi ad assumere i giovani, migliore accesso al credito e riforma del diritto di voto per i giovani all’estero.
Hanno partecipato alla presentazione della lettera gli eurodeputati italiani Sergio Cofferati (Socialisti e Democratici) e Niccolò Rinaldi (ALDE).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti